Ferrari, Vettel: “Domani più forti”. Raikkonen: “Buona giornata”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

E’ solo venerdì e dunque è difficile sbilanciarsi, però la Ferrari in Spagna sulla pista di Montmelò, non distante da Barcellona, sembra avere un buon livello di competitività rispetto alle Mercedes. Ovviamente sarà domani la giornata in cui capire meglio i valori, però le prime sessioni di prove libere odierne hanno dato segnali incoraggianti.

Kimi Raikkonen ha concluso in prima posizione al mattino nelle PL1 e in seconda nelle PL2, invece Sebastian Vettel ha chiuso rispettivamente secondo e quarto. Domani ci sarà un altro turno di libere mattutino e nel pomeriggio scatteranno poi le Qualifiche, in cui le rosse sperano di poter essere vicine e magari davanti alle frecce d’argento. Però non sarà affatto semplice conquistare la pole position.

Ferrari: parlano Vettel e Raikkonen

Sebastian Vettel al termine della giornata odierna si è concesso ai microfoni dei giornalisti presenti al paddock e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito alle sensazioni avute al volante della sua Ferrari: “Il pomeriggio è stato più complicato, non positivo quanto al mattino. Perà penso che possiamo ancora lavorare sulla macchina e migliorare. Si solito siamo abbastanza bravi a fare progressi da un giorno all’altro. Anche se oggi non è stata la giornata perfetta, credo che domani andrà meglio. E’ solo venerdì e bisogna andare cauti con i giudizi. Le prime impressioni sul passo sono positive e speriamo di confermarle domani, penso che saremo ancora più forti”.

Moderatamente ottimista il tedesco, che per domani si attende di progredire ed essere più competitivo. Positivo anche il commento di Kimi Raikkonen, che nel pomeriggio ha avuto un problema di alimentazione alla monoposto ma è stato subito risolto: “Qui abbiamo cominciato un po’ meglio, è più semplice far funzionare le gomme rispetto che in Russia. E’ stata una buona giornata, ma dobbiamo ancora lavorare per essere contati al 100% e per avvicinarci al quel 100%. Adesso possiamo migliorare in alcuni settori. Vediamo cosa riusciremo a fare”.