Ferrari, Vettel: “Delusi, ma forti”. Raikkonen: “Stiamo migliorando”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Nel week-end torna il campionato di Formula1 2016 con il Gran Premio di Spagna a Barcellona e la Ferrari vuole tornare protagonista, sperando finalmente di mettere Sebastian Vettel o Kimi Raikkonen sul gradino più alto del podio e magari entrambi di fronte alle Mercedes.

Finora le quattro gare disputata sono state vinte tutte da Nico Rosberg. Per le rosse due secondi posti e due terzi, ma anche tre ritiri. Un inizio di stagione sotto le aspettative, sia a causa di alcuni problemi di affidabilità che di contatti in partenza.

Al Montmelò la scuderia di Maranello cerca riscatto su una pista in cui aveva svolto dei buoni test pre-campionato e dove auspica di rilanciarsi, visto che in classifica è già lontana dai rivali tedeschi.

Ferrari, le parole di Vettel e Raikkonen

Sebastian Vettel nella conferenza stampa odierna alla vigilia dei primi turni di prove libere ha sottolineato di aver messo alle spalle quanto avvenuto nell’ultimo Gran Premio di Russia a Sochi, quando Daniil Kvyat lo ha messo k.o. in partenza tamponandolo e costringendolo al ritiro: “Le immagini parlano da sole. Ero deluso e arrabbiato, per questo sono andato al muretto Red Bull da Christian Horner per parlare della manovra del suo pilota. Daniil comunque ha ammesso il suo errore e si è scusato. Per me la questione è chiusa e non penso che l’incidente abbia provocato la sua retrocessione in Toro Rosso. Era una decisione già presa prima”. Il russo infatti è stato rimpiazzato dal giovanissimo Max Verstappen.

Il quattro volte campione del mondo successivamente si è concentrato a parlare della situazione in casa Ferrari e sulle sue sensazioni: “Il potenziale c’è e sono a mio agio sulla monoposto. Barcellona è un buon indicatore per dire quanto siamo forti, come noi pensiamo di essere. Marchionne? E’ normale che voglia vincere, anche noi come lui siamo arrabbiati e delusi adesso. Abbiamo obiettivi comuni e lavoriamo per questi”.

Kimi Raikkonen invece si è così espresso sul momento che attraversa il team e sul fine settimana che lo attende: «Nei test qui siamo andati forte, ma le condizioni sono cambiate, ora è estate e non sarà facile ripetersi. Lavoriamo per migliorare la macchina e andare forti su ogni pista. Non siamo ancora là dove vorremmo: davanti con tutte e due le vetture e in lotta con la Mercedes per la vittoria. Ma non credo nemmeno che siamo così distanti come sembra dalla classifica”.