Jorge Lorenzo apre un museo: “Collezione unica”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo oggi ha presentato il suo Museo della Moto, chiamato World Champions JL99 Collection, presso il Centro Congressi di Andorra La Vella, capitale del piccolo Stato che si trova nei Pirenei tra Spagna e Francia. Una superficie complessiva da 400 metri quadrati, aprirà ufficialmente i battenti nella prima metà di luglio.

Il museo ha due piani, possiede una zona di ristorazione, un bar ristorante dove si potranno vedere le prove e le gare del Mondiale MotoGP. Avrà un carattere completamente interattivo con i motori e ci saranno esposti dei caschi, tute e fotografie fornite dal pilota Yamaha e da altri colleghi. Inizialmente ci saranno 27 pezzi dei 32 campioni della storia della Formula Uno e 16 dei 26 campioni di MotoGP.

Da diversi Paesi sono giunte offerte per stabilire lì il museo, però alla fine l’ha spuntata Andorra. Il Console Maggiore del Consiglio di La Vella, Conxita Marsol, ha dichiarato: “Questo rende Andorra il centro dei motore e il museo è un’iniziativa che potenzierà Andorra e la sua capitale”.

Queste sono state invece le parole di Jorge Lorenzo: “La ragione principale del museo è la condivisione di una collezione che credo sia unica, unisce Formula1 e moto – riporta il Mundo Deportivo -. La mia idea iniziale era di divertirmi e ora penso che dovrei condividere con tutti gli appassionati di corse automobilistiche. Ad Andorra c’è un grande pellegrinaggio di appassionati di automobilismo provenienti da Spagna, Francia e in Europa”.

Il pilota spagnolo della Yamaha ha successivamente spiegato: Sono fortunato ad avere pezzi di 27 dei 32 piloti campioni della F1. Forse i più importanti sono quelli di Jim Clark, Gilles Villeneuve, Michael Schumacher, ma ho anche il casco di Ayrton Senna, il più prezioso per me. Delle moto ho Eddie Lawson, Wayne Rayney, oltre miei rivali Rossi e Marquez”.