Sebastian Vettel: “Red Bull, trattamento sbagliato a Kvyat”

Sebastian Vettel Daniil Kvyat
Sebastian Vettel e Daniil Kvyat (©Getty Images)

Sebastian Vettel nelle ultime due gare del campionato di Formula1 si è scontrato con Daniil Kvyat ed è nata qualche polemica. Se in Cina a Shanghai il comportamento aggressivo in partenza aveva causato il contatto tra i due piloti Ferrari, in Russia a Sochi il giovane talento ha tamponato due volte il suo predecessore costringendolo al ritiro. La sua condotta è stata punita dalla Red Bull, che lo ha retrocesso il Toro Rosso promuovendo Max Verstappen.

Un provvedimento drastico quello preso dalla scuderia di Milton Keynes. Molti non se lo aspettavano e sarà curioso veder qualche sarà il clima nel prossimo Gran Premio di Spagna a Barcellona, che si corre nel week-end.

Sebastian Vettel, nonostante gli scontri con Daniil Kvyat, ha criticato la Red Bull per la decisione presa nei confronti del suo pilota. Queste le parole rilasciate ai microfoni di Auto Bild: “Non credo che la decisione presa dalla Red Bull sia figlia degli episodi che sono avvenuti nelle ultime due gare, ma certamente il trattamento mostrato dalla Red Bull nei confronti del proprio pilota non è stato molto carino”.

Il tedesco, pur consapevole degli errori commessi, ha preso le difese del collega ribadendo di non avere alcun problema con lui nonostante gli abbia provocato situazioni difficili nei recenti gran premi: “Non ho nessun problema con Daniil, è un bravo ragazzo. La situazione che sta vivendo in questo periodo non è certo piacevole”.

Adesso Daniil Kvyat in Toro Rosso dovrà riguadagnarsi la fiducia della Red Bull a suon di buone prestazioni, anche se il rischio che si demoralizzi e non ottenga i risultati attesi. Serve una reazione di carattere da parte sua. Il capitolo che ha riguardato Sebastian Vettel deve chiudersi. Il russo deve voltare pagina e rilanciarsi. L’appuntamento a Barcellona sarà un primo test.