Valentino Rossi: “Vinales può diventare un idolo Suzuki”

Maverick Vinales e Valentino Rossi
Maverick Vinales e Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi ancora non conosce il nome del suo futuro compagno di squadra e i nomi più accreditati restano i soliti: Maverick Vinales, Dani Pedrosa o uno dei due piloti Ducati. Lo spagnolo della Suzuki a Le Mans ha conquistato il suo primo podio nella MotoGP e  il Dottore sottolinea: “Maverick Vinales potrebbe essere una figura di spicco come Kevin Schwantz per la Suzuki”.

Il giovane talento spagnolo, campione iridato 2013 nella classe Moto3, dovrà pur ringraziare le cadute di Marc Marquez, Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, ma ha avuto la capacità di piazzarsi davanti a Dani Pedrosa ed ha riconrso questo obiettivo con tenacia, dopo che in Argentina una caduta gli ha ostacolato la lotta per il podio. Adesso il rider di Figueres dovrà decidere se restare alla Suzuki o tentare il grande salto sulla M1 della Yamaha e prima del GP del Mugello non sapremo molto di più.

Lo sponsor Movistar sembra spingere per Pedrosa, ma Maverick è un talento molto promettente che potrebbe crescere e divenire il prossimo fuoriclasse della MotoGP. Neppure Valentino Rossi osa immaginare chi possa essere il suo futuro compagno di box a partire dalla prossima stagione, con Jorge Lorenzo che vestirà i colori della Ducati: “Non conosco nessun dettaglio dei contratti, non so nulla di offerte finanziarie. Non sono preoccupato – ha detto il campione di Tavullia a Speedweek.com -. Ma se io fossi nella situazione di Maverick penso che restare alla Suzuki forse sarebbe un quadro più romantico. Potrebbe essere per Suzuki un idolo come una volta è stato Kevin Schwantz che ha reso vincente le moto. La Suzuki ha già un buon potenziale. Ma naturalmente è più difficile con la Suzuki essere avanti . La Yamaha è più forte e con noi  Maverick avrebbe una magnifica moto. Ma non so cosa deciderà Maverick”.