Ferrari Land, il parco tematico aprirà in Spagna nel 2017

Logo Ferrari
(©Getty Images)

Dopo il Ferrari World di Abu Dhabi la Ferrari sta per aprire un nuovo parco tematico in Spagna che sarà battezzato con il nome di Ferrari Land, il cui progetto ha un costo di circa 100 milioni e l’apertura è prevista per aprile 2017.

La casa di Maranello avrà un parco a tema anche in Europa, a Tarragona, a 100 km da Barcellona, su una superficie di 60.000 mq ed entro pochi giochi sarà quasi pronta l’attrazione principale, l’Acceleratore Verticale, che ospiterà 12 passeggeri per volta, in treni a forma di monoposto lanciati in aria ad un’accelerazione massima di 180 km/h in soli 5 secondi, precipitando in caduta libera con un angolo massimo di 90°. Numeri da record che la faranno entrare nei guinness come le ‘montagne russe’ più alte d’Europa.

Ad un anno dalla posa della prima pietra il team è impegnato a concludere i lavori sugli edifici e sulle attrazioni. Pochi giorni fa è stato innalzato uno scudetto con il Cavallino Rampante alto 12 metri e largo 9, con un peso di 9 tonnellate. Luis Valencia, direttore dello sviluppo di PortAventura World, ha fatto sapere che “si potrà vivere una sensazione del tutto simile alla pista, un’esperienza unica per tutti gli amanti del marchio: la sfida più grande è stata riprodurre l’essenza Ferrari senza rivoluzionare il modo unico e speciale che abbiamo di creare i sogni dei nostri visitatori”.

Al momento è ancora un cantiere aperto ma presto il Ferrari Land sarà una ‘riproduzione’ della fabbrica di Maranello, con un centro simulatori dove poter sfidare altri concorrenti collegati anche dall’Italia, oltre ad esserci fontane e riproduzioni di celebri opere architettoniche come il Colosseo, la Scala di Milano e il campanile di San Marco. E in nome del made in Italy non potevano mancare ristoranti con cibo esclusivamente italiano.

“Oltre all’Acceleratore, stiamo procedendo con la costruzione di un circuito per auto elettriche che rappresenterà un altro dei fiori all’occhiello del nuovo parco: oltre 500 metri di pista con veicoli che riprodurranno i bolidi da GP Ferrari”, ha aggiunto Luis Valencia.