MotoGP, Vinales: “Pedrosa dovrebbe restare alla Honda”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Il futuro di Maverick Viñales resta ancora incerto e oscilla tra la permanenza in Suzuki e l’approdo in Yamaha al fianco di Valentino Rossi. Un rebus che si risolverà nelle prossime settimane, sebbene il giovane talento spagnolo abbia forse già le idee chiare.

Nel venerdì di prove libere a Le Mans Vinales ha lanciato un appello a Dani Pedrosa: “Dani ha trascorso una vita nella Honda, dovrebbe finire la sua carriera lì”. Quasi un invito a farsi da parte e a non ambire alla sella della YZR-M1 per il 2017, anche se ha assicurato che “non c’è nulla di nuovo” dal punto di vista del mercato piloti.

Una ‘telenovela’ che va avanti da settimane e che dovrebbe concludersi prima del Gran Premio del Mugello in programma il 22 maggio: “Voglio decidere presto, perché voglio non pensarci più e concentrarmi sulla guida e dare il meglio di me stesso. Non mi deconcentro, ma chiaramente è un pensiero che è lì e non va via”. Più tardi, su Twitter, Maverick Vinales ha voluto chiarire le sue parole sul connazionale della Repsol Honda. “Ci scusiamo per il giudizio di oggi su Dani. La mia intenzione era di dire che per Dani sarebbe bello che finisse la sua carriera nella stessa squadra dove ha iniziato”.

Infatti il pilota di Sabadell ha iniziato la sua carriera in classe 125 con la Honda nel lontano 2001, nel 2004 è saltato nella categoria 250 e dal 2006 corre nella MotoGP e da sempre è stato un pilota al servizio della Honda. A settembre compirà 31 anni e probabilmente proseguirà la sua avventura in top class per almeno altri due anni prima di decidere se appendere il casco al chiodo. Che senso avrebbe chiudere la carriera professionale nel team Yamaha da sempre avversario? Ma il mercato piloti riserva sempre grosse sorprese e dinanzi a nuove motivazioni e a un lauto contratto mai dire mai…