MotoGP Le Mans, Marc Marquez: “Partiamo svantaggiati”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez esce da questa prima giornata di prove libere a Le Mans con la consapevolezza di avere un passo che al momento gli consentirebbe almeno di salire sul podio, mentre per vincere c’è del gap da recuperare su un formidabile Jorge Lorenzo.

Il pilota della Honda nella FP1 ha chiuso terzo a poco meno di 3 decimi dal compagno di squadra Daniel Pedrosa, mentre nella FP2 si è classificato terzo a quasi mezzo secondo dal campione del mondo in carica della Yamaha. Sul giro singolo può limare qualcosa domani e anche sul ritmo di gara lui e il suo team faranno un grande lavoro per potersi contendere la pole position e pensare in grande in ottica gara.

Marc Marquez al termine della giornata odierna si è così espresso ai microfoni dei giornalisti: “Oggi abbiamo provato soprattutto a migliorare l’accelerazione, tentando di risolvere il problema intervenendo sull’elettronica, ma non ha funzionato perfettamente – riporta Speedweek -. Dobbiamo accettare il fatto che qui rispetto alla concorrenza partiamo in svantaggio. Dobbiamo fare uno sforzo maggiore rispetto che su altre pista, però non siamo troppo indietro. Bisogna migliorare il setup e lavorare bene sabato per avvicinare Lorenzo, che è il più veloce”.

Il campione di Cervera evidenzia nuovamente i problemi di accelerazione della sua moto, già denunciati nel corso dei test pre-campionato e non ancora risolti dalla squadra. Un handicap non di poco conto, che non gli consente di esprimere tutto il suo valore. Lo spagnolo ha provato ancora una volta le alette aerodinamiche tanto discusse e in merito ha spiegato: “Non sono sicuro che le nuove ali siano utili. Sembrava potessero aiutare in accelerazione, ma per questo perdo poi in altri punti. Domani proverò quelle vecchie, più piccole”. Marc Marquez sembra poco convinto da questa soluzione da Formula1 applicata alle moto.