MotoGP, Jorge Lorenzo: “A Le Mans pronti alla pioggia”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo ha iniziato la stagione 2016 con una sola vittoria in quattro gare, pur restando a breve distanza dal leader di classifica Marc Marquez. A Le Mans il pilota spagnolo della Movistar Yamaha tenterà di avvicinarsi ulteriormente alla vetta della classifica per inseguire il sogno di bissare il titolo iridato, prima di andare alla Ducati per una nuova avventura.

Nelle ultime gare Lorenzo ha patito un po’ il mancato feeling con le gomme, ma in un Mondiale dove la concorrenza è agguerrita ogni minimo dettaglio può rivelarsi fondamentale. A Jerez non è mai riuscito a insidiare Valentino Rossi tranne in un caso isolato, ma in Francia il circuito sembra a lui congeniale se si considerano le vittorie in MotoGP nel 2009, 2010, 2012 e 2015

Jorge Lorenzo festeggia il suo compleanno a Le Mans dove è già approdato in vista della conferenza stampa di domani: “Quella di Jerez è stata una buona prova, non perfetta per via del risultato ma almeno ho conquistato punti importanti – ha detto il maiorchino #99 -. L’obiettivo della stagione è fare il massimo numero di punti per fare gare utili alla vittoria finale; a Jerez è stato un buon turno per il campionato e ora ci concentriamo su Le Mans dove cercheremo di fare la stessa cosa. Dobbiamo essere pronti in caso di pioggia. Nel caso, il mio obiettivo è comunque arrivare a podio e stare il più vicino possibile al gruppo di testa anche se non mi sento ancora totalmente a mio agio con le gomme. Ogni gara è diversa – ha concluso Lorenzo – e dobbiamo essere concentrati ogni fine settimana”.

Il team manager Massimo Meregalli si dice fiducioso alla vigilia del week-end di gara, in quanto si tratta di una pista dove le Yamaha si è sempre comportata bene e potrebbe godere di un certo vantaggio sulle Honda: “Dopo un grande fine settimana a Jerez ci sentiamo eccitati mentre ci dirigiamo a Le Mans. Questa è stata una buona pista per noi in passato e non vediamo l’ora di andare lì e tornare in azione – ha spiegato Meregalli -. Il GP di Francia può essere imprevedibile in termini di tempo, ma sono fiducioso che saremo in grado di trovare una soluzione per qualunque saranno le circostanze”.