McLaren 650S Spider distrutta 10 minuti dopo la consegna!

La McLaren 650S Spider incidentata (foto da Dailymail.com)
La McLaren 650S Spider incidentata (foto da Dailymail.com)

Dire che sia stato un “peccato” è un eufemismo. Perché l’incidente che ha visto protagonista Oltremanica, e precisamente nella contesa inglese dell’Essex, uno sfortunatissimo automobilista e la sua McLaren 650S Spider nuova di zecca è destinato a entrare nel Guinness dei Primati.

Il gioiellino da 200.000 sterline (oltre 250.000 euro) si è infatti accartocciato come una lattina solo dieci – e sottolineiamo dieci – minuti dopo la consegna da parte del concessionario al suo nuovo felicissimo proprietario (ma la gioia, inutile sottolinearlo, è durata poco…). Con lo stupore della piccola “folla” che si è raccolta attorno alla rutilante McLaren.

 

Una Mclaren (molto) sfortunata

La vettura è andata a schiantarsi tragicamente contro un albero, come detto pochi minuti dopo la consegna, lungo una stradina di Hutton, mentre il suo legittimo titolare, residente nell’Essex, la stava portando alla sua nuova casa, dopo aver festeggiato il lieto evento con tanto di champagne.

Ovviamente la parte più gravemente danneggiata è il frontale, di cui – come si vede in questa foto che proponiamo ai lettori di Tuttomotoriweb – è rimasto poco o nulla… Danni rilevanti anche sul retro, per via dell’impatto contro un’insegna stradale (le disgrazie, si sa, non vengono mai da sole…). L’unico motivo di consolazione è che nessuno è rimasto ferito nell’incidente. La dinamica, invece, è ancora al vaglio degli inquirenti.

Come ricorderete, la McLaren 650S Spider è stata lanciata due anni fa con un motore biturbo di 3,8 litri capace di erogare una potenza da 625 a 650 CV, per uno scatto 0-100 in appena 3 secondi e velocità massima di oltre 330 km/h. Il design è basato sullo stile della P1, la supercar della casa di Woking prodotta in edizione limitata, e si caratterizza per un frontale è sfrontato e futuristico, impreziosito dai LED, mentre sul retro il paraurti a tre pezzi riflette il design della 12C GT3 da competizione, accentuando il grande diffusore posteriore. Insomma, una supercar che vale tutto il prezzo di listino, e su cui il proprietario starà ora versando lacrime amare…