Superbike, Marco Melandri torna nel 2017: ipotesi Yamaha

Marco Melandri
Marco Melandri (©Getty Images)

Marco Melandri si è dovuto prendere un anno sabbatico dalle corse dopo non essere riuscito a trovare un ingaggio nel campionato Superbike 2016. Una situazione inaspettata visto che si tratta di un pilota che nella categoria ha dimostrato di valere molto e di essere in grado attirare l’interesse di pubblico e sponsor. Il ravennate poco tempo fa ha fatto intendere, neanche troppo velatamente, che la sua in realtà sia stata un’esclusione voluta per motivi di passaporto, dato che lui non è spagnolo come la Dorna.

Seguito alla fallimentare esperienza in MotoGP con Aprilia nel 2015, era lecito attendersi che tornasse in sella nella classe delle derivate di serie. Non è andata così, ma per l’anno prossimo è sicuro che un posto per lui ci sarà.

 

Superbike: Marco Melandri in Yamaha nel 2017?

Secondo quanto rivelato oggi dal quotidiano Tuttosport, il rientro di Marco Melandri in Superbike avverrà nel 2017 e probabilmente sarà con la Yamaha. La Casa di Iwata è tornata quest’anno nel campionato, dopo essersi ritirata a fine 2011 per concentrarsi soprattutto sulla MotoGP. Proprio in quell’anno fece correre il ravennate, allora all’esordio in SBK e capace di concludere la stagione da vice-campione.

Il pilota 33enne questa volta andrebbe a sostituire Alex Lowes, che sembra diretto ad approdare nella classe regina del Motomondiale per prendere il posto di Bradley Smith nel team Tech3, sempre in sella a una Yamaha. Marco Melandri andrebbe dunque a ricomporre con Sylvain Guintoli la coppia vista in Aprilia nel 2014, anno in cui il francese vinse il titolo.

Lo sponsor Pata sarebbe ben lieta di accogliere un rider italiano e lo avrebbe voluto già nel 2016, ma le cose poi sono andate diversamente. Il ravennate ha nel suo curriculum in Superbike 102 gare disputate con 19 vittorie e 49 podi. Non si può ignorare. E la Yamaha è disposta a concedergli una moto per puntare al titolo mondiale, Kawasaki permettendo.