F1 Ferrari, Sebastian Vettel: “Non è andata come volevamo”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel per il Gran Premio di Russia che si corre a Sochi domenica vuole finalmente conquistare la prima vittoria in questo campionato di Formula1 2016. Nelle prime tre gare ha ottenuto due podi (un terzo e un secondo posto) e un ritiro. Le cose non sono andate come ci si aspettava, in parte a causa di alcuni errori e in parte per un po’ di sfortuna.

Sul tracciato russo, veloce ma in cui è difficile fare sorpassi, sarà importante fare una buona qualifica e partire bene, adottando poi la strategia migliore per sconfiggere una Mercedes ancora fortissima e che ha vinto i primi tre GP con Nico Rosberg.

Oggi in conferenza stampa Sebastian Vettel ha parlato del momento che sta attraversando la Ferrari: “Credo sia normale sentire un po’ di pressione, specialmente da parte mia. Credo di essere soddisfatto per alcune gare e so che in altre non è stato fatto il miglior lavoro possibile. Le aspettative dall’esterno solo alte, ma lo sono anche dall’interno del team. Le prime tre gare non sono andate come avremmo voluto, però abbiamo dimostrato di essere più forti che nel 2015. Siamo più contenti della macchina e abbiamo maggiore margine di crescita. Siamo sulla strada giusta e non sono preoccupato, si tratta solo di mettere insieme le cose nel modo giusto”.

Il pilota tedesco si aspettava sicuramente di andare meglio, però è convinto della bontà del progetto Ferrari e ha fiducia per il futuro. Deve comunque recuperare molti punti in classifica su Nico Rosberg, adesso a punteggio pieno. Ha parlato così del suo connazionale: “Ha fatto tre ottime gare, però ci aspettavamo che la Mercedes fosse forte. E’ importante fare più punti possibili, ma la strada è ancora lunga.  Per adesso non guardo la classifica, penso alla macchina e in generale a noi stessi, non agli altri. Sappiamo di poter progredire e dobbiamo farlo”.