MotoGP Yamaha, Lin Jarvis: “Lorenzo trattato come Rossi”

Jorge Lorenzo, Lin Jarvis e Valentino Rossi (© Getty Images)
Jorge Lorenzo, Lin Jarvis e Valentino Rossi (©Getty Images)

Lin Jarvis e i vertici Yamaha per il campionato MotoGP 2016 sperano che la lotta per il titolo mondiale sia ristretta ai suoi due piloti, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, ma è consapevole che quest’anno Marc Marquez con la Honda proverà a combattere fino alla fine per vincere e non a caso si trova in testa alla classifica mondiale dopo quattro gare.

La situazione all’interno del box è testa, sia per l’epilogo della scorsa stagione e sia per la decisione anticipata della Casa di Iwata di rinnovare il contratto di Valentino Rossi senza avvisare Jorge Lorenzo, il quale non l’ha presa bene e difatti ha maturato l’idea di accettare la ricca offerta della Ducati per il 2017 e il 2018.

Lin Jarvis a Autosport ha chiarito che, nonostante lo spagnolo l’anno prossimo lascerà il team, non ci saranno disparità nel trattamento all’interno del box: “La nostra missione è sempre la stessa e anche la sua. Non c’è modo migliore di vincere per concludere il nostro rapporto. Daremo a lui e Valentino il massimo e uguale supporto continuando a fornire tutti gli sviluppi durante l’anno. Ovviamente il discorso cambierà quando si tratterà di testare cose per la moto 2017. Ciò che riguarda quest’anno sarà a disposizione di entrambi i piloti”.

Il managing director della Yamaha successivamente ha parlato del rapporto tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: “Quello che è successo a Sepang è stato spiacevole, sicuramente ha influenzato il finale del campionato e l’umore nel box. Prima di Sepang, speravamo di tenere i due piloti insieme per altri anni. Dopo quel giorno è cambiato tutto, questo è un fatto assoluto. Abbiamo comunque gestito tutto nel modo migliore”. Lin Jarvis fa capire che la tensione nel team c’è, ma che si cerca di lavorare per vincere lasciando da parte i personalismi.