F1, Ferrari a Sochi con un motore evoluto?

Sebastian Vettel Ferrari
Sebastian Vettel – Ferrari (©Getty Images)

Sono passate tre gare del campionato di Formula1 e la Ferrari non è ancora riuscita a vincere. Le premesse per ottenere risultati migliori di quelli poi conquistati c’erano. Ma tra problemi alla monoposto, sfortuna ed errori le cose non sono filate lisce.  Nel week-end, però, si torna in pista in Russia e la scuderia di Maranello avrà l’occasione per provare ad effettuare una vera prova di forza nei confronti di una Mercedes che rimane comunque fortissima e difficile da battere.

La Ferrari a Sochi potrebbe anche presentare delle novità importanti. Infatti, secondo quanto riportato dal quotidiano tedesco Bild, il team avrebbe deciso di utilizzare tre dei nove gettoni che erano ancora a disposizione per lo sviluppo del motore durante l’anno. L’obiettivo è quello di aumentare l’affidabilità della power unit e magari migliorarne pure la performance.

Bisogna ricordare che Sebastian Vettel in Cina è stato costretto a montare già il suo secondo motore dei cinque concessi per l’intero campionato, a causa della rottura avvenuta  nella precedente gara in Bahrain. A Sochi la Ferrari potrebbe quindi presentare il terzo propulsore diverso nelle prime quattro gare sulla monoposto del pilota tedesco, mentre per Kimi Raikkonen sarebbe il secondo.

I motori andranno gestiti e fatti anche ruotare valutando di gara in gara quale utilizzare, in base al tipo di pista e al chilometraggio. I piloti sperano di non avere più problemi e di poter competere con la Mercedes per vincere già in Russia. In casa ferrarista è ora di cominciare a conquistare qualche GP per insidiare il team tedesco in ottica iridata.

Attualmente Nico Rosberg è il leader della classifica con 75 punti, punteggio pieno, con 36 lunghezze di vantaggio su Lewis Hamilton, 39 su Daniel Ricciardo, 42 su Sebastian Vettel e 47 su Kimi Raikkonen. C’è molto da recuperare e bisogna iniziare a farlo molto presto.