Valentino Rossi, mamma Stefania: “Più forte che nel 2015”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi a 37 anni a Jerez ha vinto per distacco su Jorge Lorenzo e Marc Marquez, beniamini di casa e suoi acerrimi rivali. Una bella puntura del Dottore ai due spagnoli, che magari lo hanno sottovalutato e non credevano che potesse vincere. Il campione del mondo in carica, nonché suo compagno nel box Yamaha, ha incolpato al 100% le gomme Michelin per il mancato successo e gli sono piovute delle critiche addosso da parte di chi ritiene che stia solo rosicando.

E’ comunque presto per esaltarsi e dire se effettivamente il pilota di Tavullia potrà giocarsi, come nel 2015, il titolo mondiale MotoGP. Il ritardo da Marc Marquez è di 24 punti nella classifica iridata e pesa quel ritiro ad Austin nella penultima gara. Avremo un quadro più chiaro tra non molto. Già a Le Mans qualche indicazioni interessante arriverà.

Valentino Rossi elogiato da mamma Stefania

Il quotidiano La Gazzetta dello Sport è andata a interpellare Stefania Palma, mamma di Valentino Rossi, per commentare la grande vittoria del figlio del Gran Premio di Spagna disputato ieri sulla pista di Jerez de la Frontera: “È stata come una gara di Formula 1, la strategia è stata studiata nei minimi dettagli. Stupita? No, mai. Lui è preciso in moto, sa cosa fa. Lui e il suo team”.

La donna ritiene che il nove volte campione del mondo quest’anno sia ancora più veloce rispetto a quello passato: “E’ più forte del 2015. Ancora una volta ha cambiato il modo di interpretare le gare. Con l’era di Marquez e Lorenzo tutto è diventato più veloce, non puoi rifiatare. Oggi la differenza la fai già delle prove del venerdì. In questi giorni è partito bene e non ce n’è stato per nessuno”.

Mamma Stefania ha molta fiducia in suo figlio, anche se è consapevole che sia Jorge Lorenzo e Marc Marquez cercheranno vendetta già nella gara di Le Mans tra due settimane: “Staranno già studiando cosa fare per battere Valentino dalla prossima gara. E Vale proverà a fregarli in un altro modo”. Sicuramente in Francia assisteremo a un’altra battaglia interessante.