Test Jerez, Valentino Rossi: “Meglio il serbatoio tradizionale”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Il team Movistar Yamaha ha concluso la giornata di test a Jerez de la Frontera con Jorge Lorenzo al secondo e Valentino Rossi al quarto posto, alle spalle di Marc Marquez che ha siglato il best lap del lunedì.

Gli alfieri della casa di Iwata hanno provato alcuni aggiornamenti sulla M1 e le tre nuove mescole anteriori Michelin, oltre a concentrarsi sul bilanciamento dei pesi e sul serbatoio montato al posteriore che non sembra raccogliere consensi da entrambi i piloti.

All’indomani della strepitosa vittoria in terra andalusa Valentino Rossi è tornato in pista per migliorarsi ancora in vista della prossima sfida sul tracciato di Le Mans in programma tra meno di due settimane, segnando il quarto crono di giornata in 1’39″632 a soli 319 millesimi di secondo dal miglior crono di Marc Marquez. “Questo lunedì abbiamo provato solo piccoli dettagli e girato principalmente con la moto del 2016 ma montante un serbatoio diverso. La cosa più importante è stata provare la nuova gomma anteriore che Michelin ha portato per questi test e abbiamo testato tutte e tre le mescole; mi sono trovato bene, inoltre, ho migliori sensazioni con il serbatoio tradizionale – ha concluso il campione di Tavullia -, penso che continuerò ad usare quello”.

Dopo il secondo posto in gara Jorge Lorenzo ha provato alcuni miglioramenti sull’elettronica della sua YZR-M1 e al termine dei 51 giri ha segnato il secondo tempo con un lieve gap di 19 millesimi dal fenomeno di Cervera: “Abbiamo provato delle impostazioni diverse perché ho visto che durante la gara soffrivo un po’ la percorrenza di curva. La moto non girava molto bene e così abbiamo dovuto lavorare su questo e trovato soluzioni positive che proveremo in futuro su altri circuiti – ha sottolineato il maiorchino della Yamaha -. Oltre a questo abbiamo testato tre pneumatici anteriori che sembrano migliori di quelli usati in gara”.