MotoGP, Jorge Lorenzo: “Grazie Yamaha, ma serve cambiare”

Jorge Lorenzo (© Getty Images)
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Nel week-end si disputa il Gran Premio di Spagna a Jerez de la Frontera e pertanto oggi è tempo di preview anche in casa Yamaha per Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, due piloti acerrimi rivali e che si trovano a dover inseguire Marc Marquez nella classifica mondiale MotoGP 2016 rispettivamente a 21 e 33 lunghezze di distanza.

Sulla pista spagnola entrambi cercheranno di mettere le ruote della propria moto davanti a quella del collega della Honda, anche se non sarà affatto semplice. Ci aspettiamo tanta battaglia in posta tra i vari protagonisti.

Uno dei temi più dibattuto di questi giorni sarà poi quello relativo al passaggio del campione del mondo in carica in Ducati nel 2017, ufficializzato ieri. Una notizia che non ha stupito, visto che ormai da settimane l’affare sembrava essere stato concluso.

Jorge Lorenzo spiega il passaggio in Ducati

Il pilota maiorchino ha esordito parlando dell’appuntamento casalingo che lo attende nel fine settimana, con la speranza di vincere e di non doversi accontentare del podio: “Finalmente arriviamo a Jerez, dove ci sarà la prima gara europea – riporta Yamahamotogp.com – Jerez è uno dei miei circuiti preferiti nel mondo per il particolare lay-out della pista, per l’atmosfera e le persone che ci abbracciano dalle tribune. La scorsa stagione abbiamo iniziato una buona serie di quattro vittorie a Jerez dopo una partenza difficile, quindi speriamo quest’anno possiamo ripetere un grande risultato”.

Jorge Lorenzo non poteva poi evitare di parlare della sua decisione di lasciare la Yamaha per la Ducati nel 2017: “Come tutti sapete la prossima stagione non sarò con la Yamaha. Ho sentito il bisogno di un cambiamento, una nuova sfida nella mia carriera, fissare nuovi obiettivi da raggiungere per me e mantenere il mio livello di ambizione al massimo. Ho solo parole di gratitudine verso la famiglia Yamaha visti tutti i momenti che abbiamo vissuto insieme. Ho raggiunto molto più di quanto avessi mai sognato”.

Infine il campione iridato in carica MotoGP ha spiegato di essere concentrato nel dare il massimo nelle restanti gare che gli rimangono da disputare in sella alla moto di Iwata: “Che cosa accadrà in futuro è imprevedibile, ma da qui in poi voglio solo godermi di queste 15 gare con la Yamaha per cercare di confermami campione del mondo. Questo è adesso il mio unico obiettivo”.

Jorge Lorenzo ringrazia Yamaha e i tifosi

Jorge Lorenzo tramite Twitter ieri aveva pubblicato un video proprio sul tema relativo al suo trasferimento in Ducati. Queste le sue parole: «Voglio ringraziarvi per tutti i messaggi che ho ricevuto negli ultimi giorni. Come sapete ho una sfida fantastica per il futuro. Però adesso il mio presente è la Yamaha, Jerez e le 15 gare che mancano per cercare di ottenere il quarto titolo mondiale MotoGP. Grazie a tutti, specialmente alla Yamaha, ci vediamo a Jerez”.