MotoGP, Marco Lucchinelli: “Jorge Lorenzo teme Valentino Rossi”

Valentino Rossi GP Austin 2016
Valentino Rossi (©Getty Images)

“Jorge Lorenzo teme Valentino Rossi“. A lanciare il sasso dello stagno, all’indomani della conferma ufficiale del passaggio del maiorchino della Yamaha nel team Ducati, è Marco Lucchinelli, campione del mondo del 1981 nella classe 500 con la Suzuki e attento osservatore della scena del motociclismo sportivo internazionale.

“Nel team Yamaha parlano di Valentino, il rinnovo lo firma Valentino… – rivela l’ex pilota – . Se vince Jorge la squadra pare provi quasi dispiacere”. Anche – o soprattutto – di qui, forse, la scelta dello spagnolo di cambiare casacca.

 

Il fattore “Valentino” nella ricostruzione di Lucchinelli

“Perché Lorenzo va via? Perché teme la presenza di Valentino“, dichiara Lucchinelli, interpellato dai colleghi della Gazzetta dello Sport. “Come fece Rossi quando a fine 2010 andò in Ducati, Lorenzo gli dava noia – aggiunge – . Jorge ora non si sente considerato dalla Yamaha. Lui è il campione, ma nel team parlano di Valentino, il rinnovo lo firma Valentino… Immagina di essere Lorenzo, pare che, se vinci tu, la squadra provi quasi dispiacere. E allora ti levi dalle scatole”. Una scelta drastica ma ben motivata, secondo la ricostruzione che ne fa Lucchinelli, che libera il campo dalle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi sulla presunta “insoddisfazione” di Lorenzo per il trattamento economico offertogli dalla Casa dei Tre Diapason.

“Lorenzo è troppo strano come personaggio – riconosce ancora l’intervistato – . Però è capace di andare fortissimo venerdì e sabato, poi domenica vede una nuvoletta e gli si gira la cuffia in testa. E’ un bel limite”. “Poi è sempre solo, triste – prosegue – . Mi ricorda Biaggi. Come carattere si assomigliano”.

E a chi gli domanda se ora la Yamaha, rimasta senza uno dei due “pilastri” del team, debba prendere Maverick Viñales, come si mormora ormai da diverse settimane, il Nostro risponde: “Fidarsi solo di Rossi, che ha una certa età, è pericoloso, devi guardare al futuro e a me Viñales piace molto”. Ne sapremo di più già dalle prossime ore…