MotoGP, Marc Marquez: “Bisogna migliorare in accelerazione”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez sbarca a Jerez da leader di classifica e dinanzi ai suoi tifosi cercherà di consolidare il primato e avviarsi speditamente verso il terzo titolo iridato nella classe MotoGP. Ma alle spalle la concorrenza è agguerrita e sarà difficile ripetere l’impresa di Austin.

Nella scorsa stagione il fenomeno di Cervera riuscì a chiudere al quinto posto nonostante un infortunio al mignolo operato pochi giorni prima, in seguito ad una caduta in allenamento. Ma stavolta Marquez non vuole mancare al bagno di folla dinanzi ai propri tifosi.

“Siamo felici di arrivare a Jerez con un piccolo vantaggio in classifica a Jerez. Penso che i nostri avversari saranno molto forti qui. Sono molto soddisfatto del lavoro della Honda e della mia squadra, perché abbiamo migliorato il passo gara. In Qatar abbiamo trovato un buon set up di base che potevamo migliorare in settori come l’elettronica e la frenata. Tuttavia, abbiamo ancora del lavoro da fare e margini di miglioramento, soprattutto in accelerazione”.

Nulla di seriamente preoccupante per il pilota spagnolo, ma guai ad adagiarsi sugli allori, soprattutto in vista delle tappe europee e quando alle spalle si hanno le Yamaha e le Ducati: “Naturalmente mi piace tornare in Spagna dopo tre gare extraeuropee. E’ sempre molto bello correre davanti al pubblico di casa e al mio fan club – ha concluso Marc Marquez -, perché questo mi motiva ancora di più”.

Dani Pedrosa, invece, nel 2015 ha saltato la tappa di Jerez per l’intervento all’avambraccio a causa della sindrome compartimentale. Un motivo in più per fare bene in questo week-end: “Non vedo l’ora di correre a Jerez, perché è uno dei miei circuiti preferiti. L’anno scorso è stato molto difficile non essere qui. Davanti ai miei fan farò del mio meglio e affronterò il fine settimana in uno stato d’animo positivo, dopo aver avuto una sensazione promettente ad Austin, anche se la gara si è conclusa male. Penso che in Texas potevamo lottare per il secondo posto”.