Ducati, Domenicali: “Peccato non avere tre moto”

Claudio Domenicali
Claudio Domenicali (©Getty Images)

Ducati può vantare finalmente di avere un big anche se si dovrà attendere il prossimo anno per vederlo salire sulla Desmosedici GP. In attesa di sapere chi sarà il suo compagno di squadra Claudio Domenicali sogna di scendere in pista con tre moto.

Il team di Borgo Panigale sta investendo risorse e soldi per ritornare quanto prima in vetta alla classe regina, dopo aver sviluppato una moto all’altezza della situazione, seppur ancora con margini di miglioramento notevoli. Fino a due anni nessun big avrebbe scommesso sulla Ducati, ma adesso la situazione sembra cambiata e un chiaro segno di svolta è stato anche l’ingaggio di Casey Stoner come collaudatore.

“L’anno scorso l’obiettivo era di vincere una gara, non ci siamo riusciti quindi quest’anno ne vogliamo due – ha dichiarato Claudio Domenicali a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Puntiamo a vincere e essere sistematicamente in lotta per il podio, come avvenuto nei primi tre GP. Ora potrebbero avvivare anche momenti meno facili e piste più difficili, ma siamo convinti di avere messo delle buone basi anche per il futuro e Lorenzo è un altro mattoncino per la nostra crescita”.

Adesso non resta che scegliere chi affiancare al maiorchino tra Dovizioso e Iannone: “Sarà una scelta complicata e ponderata, che lascerà qualche rammarico, perché entrambi hanno aiutato la crescita di questo progetto. È un peccato non avere tre moto, ma non escludo che uno dei due possa restare in un team satellite. È una possibilità da valutare – ha concluso il presidente della Ducati -: se rimanessero in famiglia saremmo molto soddisfatti”.