Alessio Salucci: “Rossi in forma grazie all’Academy”

Alessio Salucci
Alessio Salucci e Valentino Rossi (©Getty Images)

Alessio Salucci, alias Uccio, da circa trent’anni è un amico inseparabile di Valentino Rossi, nella vita privata e ai box in giro per il mondo. In occasione del suo 37esimo compleanno Sky Sport ha intervistato l”asso nella manica’ del Dottore che da qualche tempo sta coltivando i giovani campioni del futuro con la VR46 Riders Academy.

Uccio descrive il lavoro dell’Academy al Ranch di Tavullia, dove un team di 10 persone lavora insieme ai ragazzi: “Vogliamo che i nostri piloti si trasferiscano a Tavullia, il lavoro da fare è complesso e soprattutto deve essere costante. E non devono abbandonare gli studi. Quelli della zona possono facilmente conciliare le due cose. Quelli di fuori regione per fortuna per ora sono ragazzi che hanno già concluso le superiori. Ma per il futuro stiamo pensando a come risolvere”.

Quali sono le mansioni di Alessio Salucci? “Sono responsabile dell’Academy e direttore sportivo dello SRTVR46 ma posso dire che non ci sono conflitti, i ragazzi sono intelligenti capiscono che io devo dividermi. Sono tutti contenti, stanno dove volevano stare: Niccolo Antonelli con la sua Honda ha vinto in Qatar. Bagnaia voleva la sua Mahindra e ce l’ha, Franco Morbidelli in Moto 2 ha esattamente ciò che voleva, e Fenati ha la sua KTM”.

Ma nei prossimi anni Uccio ha due sogni nel cassetto, due titoli iridati, “uno in MotoGP e uno in Moto3, con Valentino ci tengo davvero tanto. Non so se questo è l’anno giusto e comunque sono uno scaramantico, ma con Yamaha si sta lavorando bene e lui è molto veloce”. Inoltre a tenerlo in forma ci pensano i ragazzi dell’Academy: “Gli danno filo da torcere. Con loro ha ritrovato il gusto di allenarsi, anche in palestra, hanno un gran fiato, lo tengono giovane. Gli fanno un gran bene”.