MotoGP: il “pronostico” di Fausto Gresini sul campione iridato 2016

Fausto Gresini
Fausto Gresini (©Getty Images)

Il numero uno del team MotoGP Aprilia Fausto Gresini guarda con ottimismo ai prossimi appuntamenti di questo Motomondiale: “stiamo crescendo alla grande”, e data la “poca esperienza, siamo una sorpresa”.

Il dignitoso punteggio che Stefan Bradl e Alvaro Bautista hanno accumulato dopo le prime tre gare del Mondiale 2016 dà fiducia al numero uno del team italiano impegnato nella complicata avventura della MotoGP.

“Francamente siamo una piacevole sorpresa – dice il manager in un’intervista a Quotidiano.net –  e il bilancio di questo primissimo spicchio del 2016 è strapositivo. Abbiamo iniziato la stagione senza aver fatto neppure un chilometro durante l’inverno. Abbiamo portato in pista una moto nuova, nuovissima, da scoprire, da sviluppare e siamo sempre andati a punti”.

Ora, prosegue, “stiamo lavorando molto. Abbiamo capito che ci sono ampi margini di crescita e di miglioramento. L’Aprilia ha fatto una moto molto bella e affidabile. Credo che dal Mugello in poi si possa puntare a fare un altro passettino in avanti”.

 

Le variabili in gioco secondo Gresini

Riguardo alla “bagarre” tra Honda e Yamaha nella corsa al titolo iridato e al probabile vincitore tra Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, Fausto Gresini afferma che ad avere la meglio sarà “chi sbaglierà meno”. “Abbiamo già visto come le nuove gomme debbono ancora essere studiate e interpretate da tutti, spiega riferendosi alla novità degli pneumatici Michelin. “Le gomme – prosegue – sono e saranno una questione delicata. Una volta è caduto Lorenzo, la volta dopo Rossi… In questa stagione basterà un piccolo errore per finire a zero punti e quindi sarà fondamentale sbagliare il meno possibile”.

Sarà dunque “nel modo più assoluto” un Mondiale molto difficile ed equilibrato, “e comunque – sottolinea Gresini – non dimenticate la Ducati”.

Infine un commento lapidario sul tanto discusso (anche se – almeno finora – mai ufficialmente confermato) passaggio del maiorchino della Yamaha alla Ducati: “Secondo me ha già firmato…”.