F1 Mercedes, Rosberg: “Sono contento”. Hamilton “Momento negativo”

Nico Rosberg
Nico Rosberg (©Getty Images)

Altra pole position per la Mercedes anche nel terzo appuntamento del campionato Formula1 2016: Nico Rosberg si è messo davanti a tutti nelle qualifiche, tornate ad essere le stesse utilizzate nel 2015 dopo l’addio al nuovo odiato format. Il tedesco partirà davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo e alle Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. Il figlio d’arte ha posto le premesse per la terza vittoria di fila in questa stagione e per una mini-fuga nella classifica mondiale.

Decisamente peggio è andata al suo compagno di squadra Lewis Hamilton, il quale avrebbe già dovuto partire con 5 posizioni di penalità a causa della sostituzione del cambio e che si ritroverà addirittura in ultima fila per un problema all’Ers accusato a inizio sessione. Dunque domani dovrà partire con un nuovo motore. La sua gara sarà tutta in salita per il campione del mondo, chiamato ad effettuare una grande rimonta in una pista che è comunque veloce e può consentirgli di guadagnare posizioni.

F1 Qualifiche Cina: parlano Rosberg e Hamilton

Non può che essere soddisfatto il pole-man di giornata, che domani ovviamente punta a vincere ed è consapevole che non sarà affatto una passeggiata. Ai microfoni dei giornalisti di Sky Sport e Rai Sport presenti al paddock si è così espresso al termine del turno odierno: “Sono contento che mi sia andata bene la qualifica, ho un grande vantaggio rispetto a Hamilton. Però a me piace lottare con lui ed è anche per questo che corro in F1. Lui è sempre il pilota da battere e sarebbe stato bello averlo vicino. Comunque non bisogna mai sottovalutarlo, perché da dovunque parta può poi arrivare davanti”.

Un Nico Rosberg quasi dispiaciuto che al compagno di team le cose non siano andate bene. Verità o finzione? Chissà… Ma intanto ha l’occasione per conquistare altri punti di vantaggio nei suoi confronti in ottica titolo e farà di tutto per vincere. Invece Lewis Hamilton ha l’obiettivo di superare più macchine possibili in partenza e mettersi ben presto nella top 10 per poi sfruttare anche le strategie al fine di guadagnare ulteriori posizioni. Con il suo talento e una monoposto come la Mercedes l’impresa non è impossibile.

Il campione del mondo in carica ha rilasciato le seguenti dichiarazioni a qualifiche concluse: “Non ho particolari sensazioni. Mi sarebbe piaciuto fare delle qualifiche migliori e partire più avanti nella griglia, però è andata male. Finora è stata una stagione difficile, però bisogna cercare di trarre sempre qualcosa di positivo dai momenti negativi. C’è ancora tanta strada da fare; spero di riprendermi e di non avere più problemi”.

Toto Wolff, team principal Mercedes, ha spiegato quanto segue sul problema avuto dal pilota inglese: “Consegneremo il motore turbo di Lewis alla fabbrica per analizzare attentamente e determinare quali parti possiamo usare riporta Speedweek -. C’è una parte elettrica nel drive, qualcosa nell’ibrido. Sembra che si sia rotto qualcosa nel cablaggio. Ma questa è solo una prima ipotesi, lo vedremo nelle analisi”. Nuovo propulsore domani per Lewis Hamilton.