MotoGP, Andrea Iannone: “Vogliamo vincere la prima gara”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Dopo l’errore in Argentina e il podio del Texas Andrea Iannone va a caccia della prima vittoria in MotoGP e del ritorno sul gradino più alto del podio per Ducati, dove il trionfo manca dal GP di Phillip Island del 2010 ad opera di Casey Stoner.

La gara sul circuito Rio Hondo pesa come un macigno sull’ambiente della Rossa, una spada di Damocle sulla testa del pilota abruzzese. Veder sfumare un doppio podio a due curve dal traguardo è stato un autentico colpo nello stomaco, ma ci si può consolare pensando che la Desmosedici abbia dimostrato di essere all’altezza di Honda e Yamaha. Difficile al momento pensare ad una vittoria iridata, considerando anche i due ritiri su tre gare per entrambi i piloti di Borgo Panigale, ma di certo si sta costruendo una base su cui puntare in alto, magari con l’arrivo di Jorge Lorenzo…

Andrea Iannone ha chiuso al terzo posto il GP di Austin, con un ritardo di dieci secondi dal vincitore Marc Marquez, ma il tracciato americano è una questione a parte, visto che qui lo spagnolo ha sempre vinto dal suo ingresso in classe regina. “E’ stata una gara difficile. Le condizioni erano molto diverse dal warm-up. Non so perché. Ma era la stessa per tutti. Questo riguarda principalmente il punto di frenata alla curva 1, ma anche le curve 11 e 12, perché il grip era molto inferiore, rendendo molto difficile arrestare la moto – ha spiegato il pilota di Vasto a Speedweek.com -. Ho fatto del mio meglio per controllare questa situazione, anche se non è stato facile, per non superare il limite. Pertanto, sono felice perché ho raggiunto una buona posizione”.

Adesso arriveranno le gare nel Vecchio Continente e per le Ducati aumenteranno le possibilità di podio e, con un pizzico di fortuna, potrebbe anche conquistare la vittoria: “In Austin Marc era molto forte. L’intero weekend è stato molto veloce. Abbiamo cercato di colmare il divario. Nel frattempo, siamo riusciti a fare progressi, ma Marc è migliorato più di me. Per noi è stato molto importante finire la gara… Credo che abbiamo ottime opportunità in Europa – ha concluso Iannone -. Cercheremo di colmare il divario e vincere la prima gara”.