MotoGP Austin, Valentino Rossi: “Ho bruciato la frizione”

Valentino Rossi GP Austin 2016
Valentino Rossi (©Getty Images)

Gara da dimenticare per Valentino Rossi che ad Austin finisce sull’asfalto nel corso del terzo giro. Alla partenza ha bruciato la frizione, poi le gomme Michelin non gli hanno perdonato un errore facendolo slittare nella ghiaia. Tra due settimane si ritorna in pista a Jerez e per il pesarese dovrà essere il Gran Premio del riscatto.

Dopo un’ottima sessione di qualifiche e la buona prestazione nel warm-up sembrava tutto potesse filare liscio per Valentino Rossi, partito dalla prima fila ma subito in difficoltà con la sua YZR-M1. “Peccato, mi sentivo bene. Ho bruciato la frizione e preso una buca: quest’anno con questa gomme va così. Con le Bridgestone avevi margini per evitare le cadute, ora non più: vincerà chi si adatterà meglio”, ha dichiarato il Dottore come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’.

La perdita dell’anteriore lo ha fatto scivolare fuori pista lasciando campo libero al vincitore Marc Marquez e al rivale “casalingo’ Jorge Lorenzo, oltre che alla Ducati che conferma di essere sempre presente nelle zone di vertice. “Il problema è che in partenza ho bruciato la frizione e quando davo gas slittavo tanto per cui dovevo fare il rettilineo a metà gas – ha aggiunto Valentino Rossi -. Dopo i primi due giri ho provato a stare calmo e far raffreddare la frizione per recuperarla un po’ e stava andando così, ma all’inizio del 3° giro ero lì e alla curva 2 ho fatto una linea un po’ diversa, preso una buca e mi si è chiuso lo sterzo. Ho sbagliato e sono caduto. Peccato, andavo forte, stavo bene in staccata, ma queste sono gomme che non perdonano se sbagli. Con le Bridgestone non si cadeva mai, anche se andavi largo – ha concluso il campione di Tavullia -: quest’anno vincerà chi sarà più bravo ad adattarsi a queste gomme”.