MotoGP, Jorge Lorenzo: “Scambio dati favorisce Valentino”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Le Yamaha hanno superato le aspettative nelle qualifiche del GP di Austin, piazzando Jorge Lorenzo e Valentino Rossi in prima fila, ad un soffio dalla Honda di Marc Marquez che qui parte da super favorita. Ma ai box Yamaha non manca qualche piccola polemica tra i due alfieri e a breve potrebbe arrivare la notizia del passaggio alla Ducati del campione in carica.

Sarà una sfida ad armi impari sul circuito delle Americhe che sembra disegnato su misura per lo stile di guida di Marquez. Ma le Yamaha hanno l’obbligo di provarci e nelle qualifiche hanno dimostrato di crederci. “Sapevo che sera molto importante essere in prima fila. Come sempre ho fatto del mio meglio – ha dichiarato Jorge Lorenzo -. Ho guidato davvero forte nel primo giro veloce, perché gli altri piloti hanno bisogno di tempo per essere così veloci. Sono stato molto orgoglioso di questo round”.

Dopo la caduta in Argentina lo spagnolo della Yamaha ha intenzione di ritornare sul podio in attesa delle prossime tappe europee più congeniali alla YZR-M1 e al suo modo di guidare. Sarà fondamentale scegliere la gomma giusta, ma avere Valentino Rossi alle spalle sarà una vera spina nel fianco: “Valentino fino al mattino era un po’ in difficoltà. E’ stato difficile per lui scendere a 2:04. Questo scambio di dati ha fatto un grande effetto questa volta – ha detto Lorenzo -, come già successo in molte gare l’anno scorso. Ma è qualcosa che non si può cambiare, fino alla fine della stagione”. Un messaggio subliminale per annunciare il suo addio alla Yamaha?