MotoGP Austin, Andrea Dovizioso: “Difficile battere Marquez”

Andrea Dovizioso GP Austin 2016
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Andrea Dovizioso e Andrea Iannone partiranno rispettivamente dalla sesta e settima piazza sulla griglia del GP di Austin: il pilota di Vasto ha ottenuto il quarto tempo nelle Q2, ma viene retrocesso di tre posizioni in seguito alla manovra pericolosa compiuta in Argentina, che ha causato la caduta sua e del compagno di squadra.

Sarà una gara tutta in salita per le Ducati, con i tre big Marquez-Lorenzo-Rossi in prima fila e pronti a scattare subito in avanti, ma la GP16 ha le carte in regola per fare una grande partenza e dare l’assalto al podio. “Abbiamo avuto problemi con la moto, sabato sono caduto per la seconda volta e ho guidato la metà rispetto agli altri – ha detto Andrea Dovizioso a Speedweek.com -. E’ difficile trovare il giusto equilibrio su questo circuito. Il mio set-up in qualifica non era dei migliori, abbiamo bisogno di migliorare il feeling con il pneumatico anteriore”.

Il warm-up sarà decisivo per scegliere la giusta mescola e migliorare i tempi sul giro: “Marquez è molto più avanti, batterlo è molto difficile. Anche le due Yamaha. Tutti gli altri sono veloci, ma a portata di mano – ha aggiunto il pilota forlivese della Ducati -. Una volta che il mio feeling con la ruota anteriore andrà un po ‘meglio posso lottare con loro”.

Andrea Iannone ha accusato un gap di 7 decimi da Marc Marquez, ma per domani sembra avere le idee abbastanza chiare e protendere sulla gomma posteriore dura, anche se la decisione finale sarà presa solo dopo il warm-up: “Abbiamo un buon passo. La mia velocità è buona ed è molto importante. Non sono soddisfatto al cento per cento delle qualifiche. E’ stato difficile perché il grip al posteriore era basso e le gomme posteriori non hanno aiutato i punti di frenata come al mattino, prima che la pioggia cadesse… Abbiamo bisogno di una buona partenza in gara perché penso che il mio passo non è poi così male. Marc è più veloce di chiunque altro, ma siamo molto vicini a Jorge – ha concluso Andrea Iannone -. Farò del mio meglio”.