MotoGP, Maverick Vinales: “Valentino può schiacciarti”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales è l’anello di congiunzione del mercato piloti e sarà la pedina principale dello scacchiere qualora Jorge Lorenzo firmasse con la Ducati. Il giovane pilota spagnolo della Suzuki ha iniziato al top anche il week-end di Austin e confermato di essere pronto al grande salto su una big.

Il 21enne Maverick ha sempre ribadito di voler vincere il titolo iridato della MotoGP anche a costo di dover cambiare team, ma la Suzuki ha le carte in regola per convincerlo a trattenerlo. L’obiettivo stagionale è la top 6, le intenzioni di restare ci sono, ma dinanzi ad una chiamata della Yamaha ufficiale è impossibile rifiutare, senza trascurare che potrebbe correre al fianco di una leggenda come Valentino Rossi e imparare tanti trucchi del mestiere. Tutto è nelle mani di Jorge Lorenzo che ancora non ha rinnovato con la casa di Iwata e, molto furbescamente, preferisce attendere ancora qualche mese per studiare meglio gli equilibri in pista.

Nel 2015 Maverick Vinales ha conquistato l’onorificenza di ‘rookie of the year‘ e dimostrato di avere la stoffa del vero campione, ha brillato nelle prove stagionali e in questo inizio di Mondiale, anche se in Argentina ha forse tirato troppo la corda rimediando una caduta mentre era in lotta per il podio con Valentino Rossi. “Devo ancora dimostrare tanto per essere considerato una stella. Però qui sto facendo un bel lavoro e con la Suzuki siamo cresciuti – ha ammesso in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. È normale che altri team si stiano interessando a me”.

Per il futuro Vinales sa bene cosa vuole, “una moto per essere campione del mondo… quest’anno possiamo vincere qualche gara. Nei test ogni volta primo, secondo o terzo, in gara abbiamo dimostrato di poterci ripetere”. E il pensiero di poter condividere i box con Valentino Rossi è un sogno che presto potrebbe avverarsi: “E’ un pilota con esperienza dal quale potrei apprendere tanto, con un’immagine unica. Ma la sua immagine può schiacciarti, farti diventare un signor nessuno”.