MotoGP Austin, Marc Marquez: “Il nostro obiettivo è vincere”

Marc Marquez e Dani Pedrosa
Marc Marquez e Dani Pedrosa (©Getty Images)

Da quando è stato inaugurato il circuito di Austin nel 2013 Marc Marquez ha sempre vinto trovando in quella texana una pista ideale per la sua Honda e il suo stile di guida. Il pilota spagnolo partirà da favorito nel GP delle Americhe dopo la vittoria incontrastata a Rio Hondo meno di una settimana fa.

Il fenomeno di Cervera approda in Texas con il vento in poppa e sarà un’occasione da non fallire, perchè quando si lotta con campioni del calibro di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi bisogna sfruttare ogni minima possibilità di vantaggio per allungare sulle Yamaha inseguitrici.

“È un circuito che in passato è stato davvero positivo per me. Vedremo come andrà. Onestamente nelle scorse stagioni arrivavamo con un feeling molto forte. Anche quest’anno la sensazione è buona, ma qui ci sono diverse accelerazioni che è il punto dove perdiamo di più – ha raccontato Marc Marquez nella conferenza stampa del giovedì -. Stiamo lavorando duro e passo dopo passo miglioreremo sotto questo aspetto”.

I test prestagionali avevano messo in allarme gli uomini della HRC, ma il feeling tra lo spagnolo e la RC213V è migliorato progressivamente sin dal primo GP in Qatar: “Ma noi abbiamo sempre creduto nel nostro potenziale ed abbiamo lavorato sodo. Abbiamo trovato una buona base in Argentina e speriamo sia così anche qui. L’ambiente è tranquillo. Cercheremo di concentrarci sul nostro lavoro per essere costanti al vertice. Il nostro obiettivo è vincere o quanto meno arrivare sul podio”.

Inutile negare che quello di Austin sia uno dei suoi circuiti favoriti: “È una pista che mi piace, dove mi sento forte e ho sempre fatto buone corse e mi sono divertito – ha aggiunto Marc Marquez -. Continueremo a lavorare sodo, come abbiamo fatto in Argentina, e cercheremo di trovare il miglior ritmo per la gara di domenica”.

 

Pedrosa punta al podio

Il Mondiale di Dani Pedrosa è iniziato con un 5° posto in Qatar e il terzo gradino del podio in Argentina. Qui in Texas il pilota spagnolo potrà contare sul vantaggio della pista per tentare di assestare un bel colpo: “Hp voglia di competere in questa corsa. I GP negli Stati Uniti hanno un ambiente speciale e inoltre questo circuito mi piace molto. Non potevo competere qui l’anno scorso (operazione all’avambraccio, ndr), ma sono riuscito a ottenere due podi nelle due stagioni precedenti e i ricordi che ho della pista sono buoni – ha detto Pedrosa -. Il nostro ritmo nelle prime due prove non è stato proprio il massimo e dobbiamo continuare a lavorare per trovare qualcosa di più in termini di velocità; in ogni caso, siamo terzi nel mondiale e dobbiamo fare qualche passo avanti se vogliamo lottare per il podio in ogni gara”.