Jorge Lorenzo, il manager: “Yamaha o Ducati? Vuole vincere”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo ha un futuro ancora tutto da scrivere che oscilla tra la sicurezza di una Yamaha che gli ha regalato tante gioie e una Ducati che rappresenta una scommessa molto stimolante da vincere. Il suo attuale contratto scade a fine anno a sul tavolo ha delle offerte importanti da parte di entrambe le case motociclistiche. Sta a lui scegliere la prossima mossa.

Le ultime indiscrezioni emerse ci dicono che lo spagnolo ha ormai deciso di trasferirsi a Borgo Panigale, dove gli offrono un contratto triennale (qualcuno dice biennale) da circa 12 milioni di euro netti annui. Una proposta economica che sarebbe superiore a quella pervenutagli da Iwata e che può fare la differenza.

Entro fine mese il quadro dovrebbe essere più chiaro e non ci resta che aspettare per capire cosa succederà effettivamente.

Il manager di Jorge Lorenzo parla del futuro

Albert Valera, manager del pilota spagnolo, è intervenuto ai microfoni di AS per commentare la situazione attuale: “La questione è al cento per cento capire quale sfida per i prossimi due anni manterrà la sua motivazione al più alto livello e da lì prendere una decisione o l’altra. Jorge è un vincente vuole vincere ancora”.

Sia Yamaha che Ducati per motivi diversi rappresentano delle sfide molto stimolanti per Jorge Lorenzo: “Noi non sappiamo quando deciderà – spiega Albert Valera -. Lo sapremo quando Jorge avrà chiaro su dove fare la storia e continuare a vincere. Si può fare la storia vincendo cinque titoli del mondo con la Yamaha, che sarebbe uno in più ha Valentino, o vincere con la Ducati, dove Rossi non l’ha fatto. È necessario valutare se si preferisce provare a vincere la sfida con la Ducati o tentare di raggiungere cinque titoli in Yamaha”.

Vincendo da una o dall’altra parte, il maiorchino farebbe delle imprese migliori del suo attuale compagno di box. Valentino Rossi, dopo aver inizialmente messo in dubbio il suo coraggio nel trasferirsi in Ducati, gli ha poi dato atto di avere gli attributi. Albert Valera in merito ha detto: “Vale fa il suo ruolo e noi decideremo indipendentemente da lui. Jorge prenderà una decisione basandosi su ciò che è meglio per il suo futuro, per mantenere alte le motivazioni e continuare a fare la storia”.