MotoGP Austin, Rossi: “Obiettivo podio”. Lorenzo: “Cerco riscatto”

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo
Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Giornata di preview del Gran Premio degli Stati Uniti per Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due piloti Yamaha nel week-end sfideranno i colleghi della MotoGP sul circuito di Austin, dove negli ultimi tre anni ha trionfato Marc Marquez e sulla cui pista la Honda è sembrata sempre più competitiva. I due centauri della casa di Iwata tenteranno di lottare almeno per il podio, anche se l’obiettivo sarebbe sempre quello di vincere.

Valentino Rossi è reduce da un secondo posto abbastanza fortunato nel GP d’Argentina a Termas de Rio Hondo, favorito dall’incredibile incidente tra le Ducati all’ultimo giro della corsa. Un risultato comunque positivo e che gli dà maggiore fiducia per il futuro, dopo che in Qatar era rimasto giù dal podio.

Queste le dichiarazioni del nove volte campione del mondo: “Sono felice di tornare in Texas e correre a COTA – riporta YamahaMotoGP.com -. Dobbiamo lavorare sodo ad Austin, perché è fondamentale capire rapidamente come moto, gomme, elettronica e lavorano su questa pista. Inoltre, negli ultimi giri di gara non sono veloce come avrei bisogno di essere, quindi serve migliorare con la moto con queste gomme. Storicamente è un circuito difficile per noi e per la Yamaha, ma l’anno scorso ho potuto arrivare sul podio quindi cercherò di farlo anche quest’anno”.

Jorge Lorenzo in Argentina si è persino ritirato a causa di una caduta dunque non ha totalizzato punti iridati, dopo i 25 ottenuti con la vittoria di Losail. Negli Stati Uniti cercherà il riscatto, consapevole che il tracciato non è dei più favorevoli alla sua Yamaha: “Dopo una gara molto deludente in Argentina non vedo l’ora di correre a Austin. Avevo pensato che potevamo ottenere alcuni buoni punti a Termas de Rio Hondo, ma purtroppo abbiamo faticato tutto il weekend e, infine, in gara pure. Il circuito COTA non è uno dei miei preferiti, né per la Yamaha, quindi abbiamo bisogno di cercare di capire il più presto possibile il tracciato con la nuova elettronica e gli pneumatici. Vediamo come andranno le cose durante il fine settimana, ma non vedo l’ora di fare una buona gara e cercare di recuperare alcuni punti prima di affrontare la prima gara in Europa”. Lo spagnolo vuole rilanciarsi e chissà se nel week-end arriverà pure la notizia del suo passaggio in Ducati. In Spagna sono convinti che l’annuncio sia imminente.