L’eredità miliardaria di Steve Jobs: jet, yacht e…

Lo yacht "Venus" (© Getty Images)
Lo yacht “Venus” (© Getty Images)

Secondo quanto riporta il Daily Mail, Laurene Powell, la vedova di Steve Jobs, è la sesta donna più ricca del mondo e tra le prime 50 persone più ricche della terra (la classifica è di Forbes). Molta della sua fortuna è eredità del marito che alla sua morte ha lasciato un patrimonio stimato in 16,7 miliardi di dollari.

La maggior parte degli averi sono enormi partecipazioni azionarie in Disney (pari a 12,7 miliardi di dollari), ma la Powell Jobs ha anche azioni di Apple e controlla numerose proprietà immobiliari. Un capitolo a parte, poi, è riservato ai motori: la 52enne vedova del genio e visionario americano ha ereditato infatti due jet privati (uno è un Gulfstream G-V del 1999 che vale 9,95 milioni di dollari, l’altro è un Gulfstream G650 del 2013 che vale 58,8 milioni di dollari) e un superyacht (“Venus”) da 80 metri e dal valore stimato di 138 milioni di dollari, di cui avevamo già parlato tempo fa.

 

La fortuna di Jobs

A maggio del 2006 l’acquisto di Pixar da parte di Disney portò Steve Jobs ad essere il principale azionista della multinazionale del divertimento e ad intascare azioni per un valore di 4 miliardi di dollari. Dopo la morte di Jobs le azioni Disney hanno raggiunto un valore di 12,7 miliardi di dollari, il 90% del patrimonio netto della Powell.

Il patrimonio di azioni Apple della Powell, invece, vale “solo” 560 milioni di dollari: quando Jobs fu estromesso dalla Apple, nel 1985, vendette quasi il totale dell’11% di azioni che possedeva, un patrimonio che oggi varrebbe 65 miliardi di dollari.

Passando alle proprietà immobiliari, la casa di Palo Alto dove la Powell ha vissuto con Jobs e figli vale 8 milioni di dollari. La casa che ha sempre sognato sta nascendo a Woodside (California) dove ha proprietà del valore di decine di milioni di dollari. E un’altra casa è stata recentemente acquistata a Malibu (a 44 milioni di dollari); è ancora in ristrutturazione e si dice che vanti ben 12 camere da letto e 12 bagni.

Tanta ricchezza si accompagna a un serio impegno in attività di beneficenza. Laurene Powell ha recentemente donato 50 milioni di dollari per un progetto che mira a modernizzare le scuole superiori negli Stati Uniti. I fondi sono forniti dall’Emerson Collective, organizzazione per le riforme fondata dalla vedova Jobs, che ne è anche Presidente. La Powell è molto impegnata nel sociale anche con associazioni che aiutano gli immigrati, con il Global Fund for Woman e il College Track, che mira a favorire l’inserimento di ragazzi disagiati nelle università.