F1, Kimi Raikkonen: “Abbiamo fatto bene, ma non abbastanza”

Kimi Raikkonen (© Getty Images)
Kimi Raikkonen (© Getty Images)

La Ferrari esce dal GP di Formula 1 del Bahrain con l’amaro in bocca, nonostante il secondo posto di Kimi Raikkonen. Anzi, è proprio quest’ultimo, a fine gara, a cospargersi il capo di cenere per l’errore commesso al via. “Ho fatto una brutta partenza, ma poi abbiamo fatto bene, anche se non abbastanza per vincere – ammette il pilota finlandese, secondo quanto riporta Repubblica.it – . Mi prendo questo bel risultato – aggiunge –  ma è stata una sfortuna per il team che l’altra macchina si sia dovuta ritirare”.

“Il team ha lavorato bene, ma non ci dobbiamo fermare qui – ha poi rimarcato, come riferisce Motorsport, facendo notare che per tutta la durata della corsa il passo della Rossa è stato piuttosto simile a quello delle frecce d’argento, che però hanno vinto ancora – . Siamo veloci, ma non ancora abbastanza per vincere, dunque dobbiamo migliorare”.

 

La versione di Sebastian Vettel

Il tedesco Sebastian Vettel spiega senza tanti giri di parole la maxi fumata bianca prima del via del Gp del Bahrain che ha messo Ko la sua Rossa.  “Che cosa è successo? Non molte sensazioni, c’è stato un guasto, ho visto che c’era molto fumo, ho perso potenza, quindi abbiamo deciso di tornare ai box”, ha dichiarato dopo l’“incidente” di oggi, riferisce ancora Repubblica.it.  “Cosa sto provando? Non ho neanche versato una goccia di sudore, non sono nemmeno partito, sicuramente è frustrante non poter gareggiare. Spero però che il motore stia ancora bene, sarebbe la cosa più importante, ripartiremo”.

Con due ritiri in due gare messi a bilancio dalla Ferrari, è il caso di domandarsi se l’affidabilità può essere un problema. “Ovviamente non è ideale come partenza – osserva al riguardo Vettel – , ma stiamo spingendo, sappiamo di poter ancora migliorare. Di certo, quella di oggi non è una buona notizia, ma dobbiamo aspettare e vedere per capire se è successo qualcosa al motore o se c’è qualcos’altro. Ma è la vita a volte. È frustrante, ma cosa ci puoi fare?”.

 

“Senza il ritiro di Vettel? Le gare non si vincono col senno di poi, si vincono senza problemi”, è stato invece il primo commento del team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene dopo la seconda gara stagionale conclusa con il secondo posto di Kimi Raikkonen e il ritiro prima ancora della partenza del tedesco.