F1 GP Bahrain: tempi e ordine di arrivo. Rosberg trionfa, Raikkonen 2°

F1 GP Bahrain
F1 GP Bahrain (©Getty Images)

Torna il campionato di Formula1 2016 e per la seconda tappa l’appuntamento era in Bahrain sulla pista di Sakhir, dove le emozioni non sono certamente mancate. La prima l’ha regalata, a malincuore, la Ferrari con Sebastian Vettel. Il tedesco è stato costretto al ritiro durante il giro di ricognizione dopo la fumata bianca proveniente dal motore della sua monoposto.

A vincere è Nico Rosberg, che si aggiudica così il secondo GP consecutivo ed è saldamente in testa alla classifica del campionato F1 2016. Dietro di lui la Ferrari di Kimi Raikkonen, autore di un’ottima gara. Terzo gradino del podio per Lewis Hamilton con l’altra Mercedes. Buon quarto posto per Daniel Ricciardo, mentre sorprende ancora la Haas con Romain Grosjean. Ottimo esordio per Stoffel Vandoorne sulla McLaren Honda, conclude decimo.

F1 GP Bahrain: il riassunto della gara

In partenza Lewis Hamilton viene toccato da Valtteri Bottas e perde diverse posizioni. Parte malissimo Kimi Raikkonen, che viene sfilato da alcuni colleghi e poi si ritrova a dover rimontare, così come il campione del mondo in carica. Va invece in fuga Nico Rosberg. Ci sono alcuni contatti e diversi sorpassi nelle prime fasi della corsa.

Ben presto Raikkonen ed Hamilton si mettono rispettivamente in seconda e terza posizione. Anche in seguito al primo pit-stop (13° e 14° giro) i due riescono a riconquistare quei posti dopo aver superato abbastanza agevolmente alcuni rivali. Sorprendente prestazione ancora una volta della Haas di Romain Grosjean che lotta per un ottimo piazzamento, così come il giovane Max Verstappen.

Al 29° giro secondo pit-stop per Lewis Hamilton, che monta la gomma rossa usa. Un giro dopo stessa mossa per Kimi Raikkonen, che vuole difendere il suo secondo posto. Alla 31^ tornata rientra pure Nico Rosberg, per il quale c’è sempre un pneumatico rosso. Ritiro per Carlos Sainz, il terzo di oggi dopo quelli di Sebastian Vettel e Jenson Button. Daniel Ricciardo è in quarta piazza, mentre quinto è Romain Grosjean. Poi c’è Max Vestappen su Toro Rosso. Prestazione positiva di Stoffel Vandoorne con la McLaren di Fernando Alonso, lotta nella top 10 con Felipe Massa.

Al 38° giro Kimi Raikkonen torna ai box e monta la gomma gialla nuova. Rientra terzo con l’intento di andare a riprendere le Mercedes. Al 40° invece pit-stop per Nico Rosberg, stesse gomme del finlandese per lui. Circa 4″ tra i due. Lewis Hamilton, nel frattempo divenuto leader, deve poi rientrare a sua volta a cambiare gli pneumatici e quando torna in pista è terzo. Al 51° giro abbiamo il solito terzetto in testa, poi Daniel Ricciardo, Romain Grosjean, Felipe Massa, Max Verstappen, Danilil Kvyt in lotta con Valtteri Bottas per l’ottava piazza. Chiuse la top 10 Stoffel Vandoorne. Successivamente Massa perde due posizioni nei giri finali.

 

F1 GP Bahrain: tempi e ordine di arrivo

1. Nico Rosberg Mercedes 01:33.34.696 57
2. Kimi Raikkonen Ferrari + 10″282
3. Lewis Hamilton Mercedes + 30″148
4. Daniel Ricciardo Red Bull + 62″494
5. Romain Grosjean Haas + 1’18″299
6. Max Verstappen Toro Rosso + 1’24″100
7. Felipe Massa Williams + 1’29″100
8. Daniil Kvyat Red Bull  + 1 giro
9. Valtteri Bottas Williams + 1 giro
10. Stoffel Vandoorne McLare + 1 giro
11. Kevin Magnussen Renaul + 1 giro
12. Marcus Ericsson Sauber + 1 giro
13. Pascal Wehrlein Manor + 1 giro
14. Sergio Perez Force India + 1 giro
15. Felipe Nasr Sauber + 1 giro
16. Nico Hulkenberg Force India + 1 giro
17. Rio Haryanto Manor + 1 giro
18. Carlos Sainz Toro Ross + 28 giri
19. Esteban Gutierrez Haas + 48 giri
20. Jenson Button McLare + 51 giri
21. Sebastian Vettel Ferrari + 57 giri