Vettel: “Ferrari perfetta, voglio vincere”. Raikkonen: “Speravo meglio”

Vettel rosberg hamilton
Lewis Hamilton, Nico Rosberg e Sebastian Vettel (©Getty Images)

Anche nel Gran Premio del Bahrain le Ferrari partiranno dalla seconda fila, dietro alle Mercedes, con Sebastian Vettel che ha preceduto Kimi Raikkonen. L’auspicio all’interno del team è che anche sulla pista di Sakhir si possa replicare una super-partenza come quella di Melbourne, dove le due rosso superarono subito le monoposto di Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Fare il bis significherebbe poter costruire un primo gradino verso la vittoria, anche se ovviamente servirà poi avere il passo di gara giusto.

Sebastian Vettel, ovviamente, sperava di potersi almeno inserire tra i due della Mercedes, però sembra abbastanza soddisfatto e ottimista per domani. Queste le sue parole nella conferenza stampa post-qualifiche: “Non so cosa sia successo nel secondo giro della Q3, ero felice del primo tentativo e speravo meglio ma sono soddisfatto della macchina. Non c’è un posto sulla pista dove la macchina non sembri perfetta e speriamo di fare la stessa partenza di due settima fa. La gara è lunga vediamo cosa succede domani sera”. Successivamente ai microfoni di Sky Sport ha fatto un’importante aggiunta: “Dobbiamo mettere sotto pressione la Mercedes, l’importante è concentrarsi su domani, c’è sempre modo di fare bene. Io penso che possiamo vincere è questa la mia convinzione. Voglio vincere e basta”.

Nel box Ferrari c’è quindi un quattro volte campione del mondo fiducioso in ottica gara. Anche Kimi Raikkonen avrebbe voluto fare meglio in qualifica, ma è concentrato sulla corsa di domani e auspica di fare il meglio possibile evitando episodi sfortunati come quello di Melbourne, dove fu costretto al ritiro per un problema al motore. Queste le parole del finlandese: “Ovviamente avrei voluto fare un paio di posizioni meglio, ma la macchina è andata abbastanza bene. Vorrei essere più veloce perché ho feeling con la monoposto, però c’è del lavoro da fare ancora, ma più o meno ci siamo. Vediamo in gara”.