Nuovo Fiat Fiorino: refresh nel segno della funzionalità

Fiat Fiorino (foto Twitter)
Fiat Fiorino (foto Twitter)

Più compatto e versatile, ma al tempo stesso spazioso e raffinato nelle forme. E’ questo, in una frase, l’identikit del nuovo Fiat Fiorino realizzato da Fiat Professional e messo in vendita a un prezzo base di 11.980 euro.

La nuova versione del Fiorino di Fiat Professional si presenta, come accennato, con dimensioni contenute, che lo rendono agevole nelle manovre cittadine, ma senza nulla togliere alla generosità degli spazi (con una portata di 660 kg e un volume che può arrivare a 2,8 m3). Il frontale denota un rinnovamento stilistico che ne impreziosisce e rende più vivace l’aspetto, senza però snaturare le caratteristiche “storiche” del veicolo.

 

Come cambia Fiat Fiorino

Il veicolo si presenta un aspetto “rinfrescato” sia all’esterno che nell’abitacolo. Il design resta moderno e scolpito, con il muscoloso paraurti anteriore rivisto interamente e gruppi ottici alti che agevolano la visibilità. Le porte posteriori, dotate di maniglie verticali ergonomiche, possono essere spalancate fino a 180° e collegano a un ampio vano di carico rettangolare. Alle ruote, poi, sono associate delle inedite coppe da 15 pollici (ma sono disponibili anche cerchi in lega leggera, sia bruniti che diamantati, della stessa misura).

Rivisti anche gli interni con l’aggiunta di ulteriori componenti per rendere il veicolo più funzionale. Il volante, disponibile anche con rivestimento in pelle, è stato ridisegnato e può ospitare i comandi per la radio. In pelle sono proposti anche la cuffia e il pomello della leva del cambio manuale. Tra le novità vale la pena di segnalare la grafica del quadro strumenti con retroilluminazione permanente, i rivestimenti dell’abitacolo, un cassetto portaoggetti e un sistema infotainment con radio con schermo da 5 pollici a colori, disponibile anche con dispositivo di navigazione satellitare, con tanto di ingressi USB e AUX, lettore Mp3 e bluetooth. Su richiesta, inoltre, è possibile predisporre un sedile del passeggero a scomparsa, che può essere riconfigurato in un tavolo o abbattuto totalmente, ricavando ulteriore spazio anche per trasportare oggetti da 2,5 metri di lunghezza.

La gamma dei propulsori consenta la scelta tra i motori alimentati a benzina, diesel e a doppia alimentazione, tutti Euro 6. I due turbodiesel 1.3 MultiJet2 garantiscono una spinta da 80 e da 95 cavalli, mentre il propulsore aspirato a benzina 1.4 Fire ne trasmette 77. Da segnalare poi il 1.4 Natural Power da 70 cavalli alimentato a benzina e metano,una proposta unica nel segmento dei van compatti.

Le unità diesel offrono prestazioni brillanti con costi di gestione contenuti. La versione EcoJet, inoltre, comprende un sistema Start & Stop che consente di mantenere bassi i consumi assieme a una pompa dell’olio a cilindrata variabile e a un alternatore “intelligente”. Associato alla trasmissione robotizzata Comfort-Matic, assicura consumi da 3,8 litri per 100 km nel ciclo combinato ed emissioni di 100 grammi di CO2 per km, per un risparmio di carburante fino al 14%, in confronto a una variante legata a cambio manuale e priva di EcoJet.

Il nuovo Fiat Fiorino ripropone i sistemi di sicurezza già presenti sulla passata versione: airbag anteriori e laterali, ABS e EBD, HBA, dispositivo Hill Holder, ESC arricchito da ASR e sensori di parcheggio.

L’ultimo Fiorino, forte delle oltre 370.000 unità già commercializzate, presenta tre configurazioni, Cargo, Combi e Panorama e altrettante versioni, Base, SX e Adventure. Quest’ultima è stata introdotta da Fiat Professional pensando a chi intende cimentarsi con percorsi più impegnativi: l’aspetto è più massiccio e specifico, grazie a un paraurti anteriore con piastra paramotore, pronunciate protezioni laterali, sospensioni rialzate, ruote da 15″ con pneumatici M+S e Traction+, e un sistema elettronico del blocco differenziale assicura una guida fluida anche in caso di aderenza limitata.

Il listino prezzi del nuovo Fiorino, come già anticipato, parte da 11.980 euro detax.