MotoGP Ducati, Andrea Iannone: “Siamo vicinissimi al top”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Il team MotoGP della Ducati ha dato prova di essere cresciuto già in questo primo scorcio di Campionato 2016, e i suoi piloti sono ormai “davvero vicinissimi al top”. Ad affermarlo è Andrea Iannone, il quale nonostante la caduta nel round del Qatar si mostra più che fiducioso per il futuro prossimo della Rossa di Borgo Panigale.

L’abruzzese guarda con ottimismo al prossimo GP d’Argentina, dopo le delusioni incassate nel corso della stagione 2015, perché la Ducati è davvero “molto vicina” a Yamaha e Honda al top della classe regina. Merito del lavoro dei tecnici e degli ingegneri del team bolognese – oltre che naturalmente dei suoi piloti. Com’è noto, la Casa di Borgo Panigale in Qatar ha ottenuto un secondo posto con Andrea Dovizioso, e i complimenti del vincitore Jorge Lorenzo, corteggiato sul mercato, per quel motore “davvero incredibile per la potenza che ha”.

 

La Ducati verso il riscatto

Le premesse per un anno di svolta ci sono tutte, a giudicare dagli esordi del nuovo Motomondiale. “Credo che quest’anno in particolare il motore sia migliorato ancora – ha detto Andrea Iannone a colloquio con Autosport.com -. In Argentina l’anno scorso ho combattuto nelle prime posizioni e anche quest’anno abbiamo una buona possibilità perché siamo davvero molto vicini agli altri costruttori”. La strada da fare è ancora lunga, ma l’importante è aver imboccato la via giusta. “Stiamo lavorando bene – ha sottolineato il pilota di Vasto – e di certo cercherò un’altra volta di stare al top”.

Anche il team mate Dovizioso adotta un atteggiamento positivo in vista delle prossime gare: “Abbiamo fatto tutti un grande lavoro e sono felice di questo – ha affermato, secondo quanto riportano i colleghi di Autosport – . La moto è migliore e più equilibrata: in Qatar in gara ho visto situazioni interessanti e capito molte cose da mettere in atto nel prossimo GP”. Ancora qualche giorno e dalle parole si dovrà passare ai fatti.