Luigi Dall’Igna: “Stoner non è pronto per sostituire Petrucci”

Luigi Dall'Igna
Luigi Dall’Igna (©Getty Images)

Luigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati Corse, sembra abbia realizzato un ‘mostro di potenza’ con la GP16 affidata ad Andrea Iannone e Andrea Dovizioso. Nella prima gara in Qatar il pilota forlivese ha chiuso sul secondo gradino del podio, mentre il compagno di squadra è caduto nelle prime fasi di gara mentre era in lotta per la testa del gruppo.

Tutto sommato un buon esordio per la Casa di Borgo Panigale che oltre a progettare il presente guarda al futuro, alla stagione 2017, quando la Rossa dovrà essere costantemente in lotta per il podio, per il titolo mondiale che manca dal 2007 con Casey Stoner.

Attualmente sembra difficile pensare di avere la meglio sulle Yamaha e le Honda ufficiali, anche se nulla è escluso, ma con un pilota d’eccezione si può puntare in alto. Ducati non ha mai escluso di voler puntare su Jorge Lorenzo o Marc Marquez, anche se sembrano obiettivi difficili da raggiungere e che quasi certamente prolungheranno i contratti con i rispettivi team.

Adesso bisogna concentrarsi sulla stagione appena iniziata e a Losail sono già usciti i primi verdetti provvisori: “Noi della Ducati abbiamo un bel motore. Lorenzo è in gran forma. Marquez e la Honda saranno della partita. Come Valentino, arrivato con i migliori: con la gomma più morbida sarebbe stato ancora più incisivo”, ha detto Luigi Dall’Igna a ‘La Gazzetta dello Sport’.

In Argentina in molti si attendevano che Casey Stoner prendesse il posto dell’infortunato Danilo Petrucci. Un argomento su cui il direttore generale fa chiarezza: “Fisicamente ora non è proprio in grado di affrontare una gara. E quindi neanche due consecutive. Ha ricominciato a girare su una MotoGP soltanto in Malesia ed erano sei mesi che non saliva in moto. Poi ha avuto anche dei problemi fisici, gli manca ancora forza… non aveva affatto senso farlo correre”.

Ma a Borgo Panigale si lavora anche in vista 2017… “Lorenzo e Marquez interessano a tutti. Presto prenderemo una decisione”. Giorni fa Valentino Rossi ha detto che per andare in Ducati ci vogliono gli attributi… “Sono i ragionamenti di Valentino. Ducati ha fatto progressi tecnici e organizzativi importanti – ha sottolineato Luigi Dall’Igna -, siamo pronti a far qualcosa di bello”.