MotoGP, Ducati: futuro tra Lorenzo e il sogno Stoner

Casey Stoner Jorge Lorenzo
Casey Stoner e Jorge Lorenzo (©Getty Images)

La Ducati per il campionato MotoGP 2017 potrebbe cambiare almeno uno dei due piloti attualmente nel box. Andrea Iannone e Andrea Dovizioso sono in scadenza di contratto e, al di là di quelle che sono le dichiarazioni di facciata, i vertici della scuderia di Borgo Panigale sono fortemente interessati a ingaggiare un top rider.

Valentino Rossi ha già firmato il rinnovo biennale con la Yamaha, mentre Marc Marquez e Jorge Lorenzo non hanno ancora prolungato il loro rispettivo contratto. Ma se il primo sembra praticamente certo di rimanere in Honda, nonostante abbia rivelato che non ci sarebbe ancora un’offerta, invece il campione del mondo in carica non è ancora sicuro di rimanere in Yamaha e valuta proprio un eventuale trasferimento alla Ducati.

MotoGP Ducati: Lorenzo o Stoner nel futuro?

Il team di Borgo Panigale ha come obiettivo principale Jorge Lorenzo per il 2017 ed è ormai una cosa risaputa. Sono giunte smentite in merito alla presenza di un’offerta contrattuale, ma non sull’interesse concreto verso il pilota. Il Corriere dello Sport spiega che lo spagnolo ha parlato spesso con la Ducati, cosa della quale la Yamaha è informata. Ciò non ha fatto piacere alla casa di Iwata, che con il rinnovo di Valentino Rossi ha voluto far capire allo spagnolo anche che lui è non è considerato indispensabile, anche se la sua permanenza non dispiacerebbe affatto.

Jorge Lorenzo in questo momento sta prendendo tempo, anche perché vuole capire se la rossa è una moto competitiva e se potrebbe consentirgli di lottare per il titolo. In Qatar la Desmosedici ha dato buone risposte, però è tra quattro o cinque gare che si capire il suo reale potenziale. Lo spagnolo per cambiare chiede una moto vincente e non vuole fare l’errore di Valentino Rossi, che in Ducati ha buttato via due anni.

Ma, secondo quanto rivelato sempre dal Corriere dello Sport, a Borgo Panigale coltivano anche un altro sogno. Ovvero quello di convincere Casey Stoner a tornare alle corse in qualità di pilota a tempo pieno e non solo di tester. L’australiano ha sempre negato ogni possibilità di un ritorno, se non da wild-card eventualmente. Però in Ducati nei prossimi mesi cercheranno di persuaderlo. Se dovessero riuscire nell’impresa, a quel punto non ci sarebbe più bisogno di trattare ad oltranza con Jorge Lorenzo.