F1, Fernando Alonso: “Che paura! Volevo tranquillizzare mia madre”

Incidente Fernando Alonso
La McLaren di Fernando Alonso dopo l’incidente (©Getty Images)

Il Mondiale 2016 di Formula 1 si apre con un brivido sul circuito di Melbourne, quando la McLaren di Fernando Alonso si è schiantata contro le barriere in seguito ad un contatto con la Haas di Esteban Gutierrez Fortunatamente il pilota spagnolo è uscito indenne ma si sono vissuti attimi di apprensione

L’episodio di Fernando Alonso non solo ha cambiato il senso della gara, ma ha subito calamitato di milioni di spettatori rimasti attoniti nel vedere quasi sgretolarsi la monoposto del team britannico. Stavolta nessuna conseguenza, ma il driver di Oviedo non nasconde di aver temuto per la propria incolumità.

“C’è stata molta paura in quel momento, vedevo il cielo e poi la terra, il cielo e poi la terra. Sono riuscito a uscire velocemente dalla macchina, così mia mamma si è tranquillizzata guardandomi in tv. A parte un po’ di dolore alle ginocchia, sto bene. Sono grato alla McLaren, che fa macchine robuste, e alla Fia che si batte per la sicurezza. Qualche anno fa questo incidente sarebbe stato molto più grave”.

Il giorno dopo a fare notizia non è tanto la vittoria della Mercedes di Nico Rosberg, quanto il violento incidente che ha quasi del miracolo viste le condizioni ottimali dell’ex ferrarista. “Quando si viaggia a 310 km/h tutto diventa più estremo e difficile, e sono circostanze che a volte possono accadere – ha raccontato Alonso a Motorsport.com -. La cosa importante è che entrambi siamo usciti incolumi dalle nostre vetture, e sono contento di essere qui a spiegare quanto accaduto perché quando si esce di pista a quella velocità si rischia sempre la vita”.

Oltre a chiudere il GP d’Australia a zero punti il motore Honda è andato distrutto e quindi in Bahrain il pilota spagnolo dovrà ricorrere al secondo dei cinque motori a disposizione. “Mentre la vettura si ribalta, speri solo che tutto termini al più presto, ed invece si ha la sensazione che non si fermi più! Poi quando la monoposto si è arrestata ho visto un piccolo spazio per uscire e mi sono subito mosso in quella direzione – ha concluso Fernando Alonso -. Volevo che i miei familiari che stavano assistendo alla corsa da casa vedessero che ero okay. E’ la prima cosa che ho pensato”.