MotoGP Qatar, ordine di arrivo: trionfa Lorenzo, Rossi 4°

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

E’ iniziato ufficialmente il campionato MotoGP 2016 e sulla pista di Losail, in Qatar, è il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo a trionfare dopo una gara che è stata tutt’altro che noiosa. Bravissimo Andrea Dovizioso, secondo con la Ducati, che ha avuto la meglio su Marc Marquez dopo una bella battaglia. Quarto, ma non distante, Valentino Rossi con la seconda Yamaha.

Ritiro per l’altra Ducati ufficiale, quella di Andrea Iannone, scivolato mentre era in lotta nelle primissime posizioni. Quinta piazza per Daniel Pedrosa, che regola la Suzuki di Maverick Vinales. Poi ci sono le Yamaha Tech 3, seguite dalle Ducati clienti di Barbera e Redding.

 

MotoGP Qatar 2016: la gara

In partenza Jorge Lorenzo è riuscito a mantenere la prima posizione, seguito dalle Ducati di Andrea Iaannone e Andrea Dovizioso. Quarto Valentino Rossi con Marc Marquez attaccato. Ben presto i ducatisti sverniciano la Yamaha del campione del mondo in carica sul rettilineo finale e si mettono davanti. Marc Marquez scavalca invece Valentino Rossi. C’è un bel quintetto abbastanza compatto.

Quando mancano 17 giri alla fine c’è una battaglia tra Ducati in testa, Andrea Dovizioso riesce a mettersi al primo posto e poco dopo purtroppo Andrea Iannone incappa in una caduta ed è costretto a ritirarsi. Rimangono dunque in quattro abbastanza vicini a giocarsi la vittoria. Quinto Daniel Pedrosa, seguito dalla Suzuki di Maverick Vinales. Intanto si ritirano pure Cal Crutchow e Loris Baz. A -14 giri Jorge Lorenzo si infila e torna in testa. Valentino Rossi si mantiene quarto e sembra quello ad averne di meno, non riesce infatti ad attaccare Marc Marquez.

A 10 giri dal termine il Dottore sembra staccarsi un po’ dai tre che lo precedono. Si ritira invece l’Aprilia di Stefan Bradl. Jorge Lorenzo prova ad allungare sui rivali imponendo il suo ritmo, ma guadagna poco. A -8 Valentino Rossi firma il giro veloce, però ancora non è in grado di apportare una minaccia a Marc Marquez. A -6 è il maiorchino della Yamaha a fare il record della pista e ad accumulare qualcosa sugli inseguitori, tutti staccati tra loro con margini che variano a seconda dei settori.

A 4 giri dalla fine abbiamo Jorge Lorenzo in testa, Andrea Dovizioso secondo con Marc Marquez attaccato e pronto a insidiarlo. Valentino Rossi, anche a causa di un errore, è più distante. Il pilota Honda, approfittando di una difficoltà del Dovi, effettua il sorpasso e va all’inseguimento del connazionale senza però riuscirci. Il campione del mondo in carica ha un passo importante e sembra andare in fuga con 1″5 di vantaggio. Dietro si forma un terzetto, con Rossi che è rientrato nella lotta per il podio a 2 giri dal termine.

All’inizio dell’ultimo giro Andrea Dovizioso passa Marc Marquez dopo il primo rettilineo. E’ lotta tra i due fino alla fine, ma il pilota Ducati ha la meglio e chiude secondo. Vince Jorge Lorenzo, completa il podio la Honda. Valentino Rossi è quarto. Ci si aspettava qualcosa di più dal centauro di Tavullia, il quale non è mai riuscito ad attaccare chi lo ha preceduto. Un peccato per lui, ma comunque il distacco dai primi non è stato consistente.

 

MotoGP Qatar 2016: tempi e ordine di arrivo

POS # RIDER NAME GAP
1
99
J. LORENZO
42:28.452
2
4
A. DOVIZIOSO
+2.019
3
93
M. MARQUEZ
+2.287
4
46
V. ROSSI
+2.387
5
26
D. PEDROSA
+14.083
6
25
M. VIÑALES
+15.423
7
44
P. ESPARGARO
+18.629
8
38
B. SMITH
+18.652
9
8
H. BARBERA
+21.160
10
45
S. REDDING
+24.435
11
41
A. ESPARGARO
+35.847
12
50
E. LAVERTY
+41.756
13
19
A. BAUTISTA
+41.932
14
43
J. MILLER
+41.982
15
53
T. RABAT
+54.953
RT
6
S. BRADL
21:42.599
RT
76
L. BAZ
15:44.516
RT
35
C. CRUTCHLOW
11:44.221
RT
29
A. IANNONE
9:44.391
RT
68
Y. HERNANDEZ
2:03.498