MotoGP Qatar, Marc Marquez: “Avrei firmato per il podio”

Marc Marquez e Valentino Rossi
Marc Marquez e Valentino Rossi (©Getty Images)

Il pilota della Repsol Honda Marc Marquez è stato il più veloce nel warm-up, ha trovato il giusto assetto per la sua RC213V ed è riuscito a conquistare un podio insperato nel GP del Qatar. Il fenomeno di Cervera ha anticipato Valentino Rossi di un decimo di secondo e si ritiene più che soddisfatto di questo inizio stagione, segno che ha tratto insegnamenti dagli errori del 2015.

Nei test prestagionali Marquez sembrava quasi in affanno e si presumeva che la tappa di Losail potesse rivelarsi una grossa insidia. Invece lo spagnolo della Honda è riuscito a trarre il massimo da un circuito ‘nemico’ e nonostante una moto ancora non al top.

“il podio era il mio obiettivo, anche se abbiamo avuto un inverno difficile. Se mercoledì mi avessero detto che sarei salito sul podio avrei risposto ‘Dove devo firmare?'”, ha scherzato il due volte campione del Mondo della MotoGP. “La squadra ha fatto un ottimo lavoro per mettere insieme il miglior pacchetto per la gara. Sapevamo di perdere un sacco di tempo nel settore finale. Pertanto, ho avuto problemi di sorpasso su piloti come Dovizioso”.

A fare la differenza potrebbe aver contribuito la scelta delle gomme Michelin, ma Marc Marquez non aveva altre strade: “Per me la scelta delle gomme è stata facile perchè la gomma anteriore morbida andava completamente distrutta dopo tre giri, la gomma posteriore morbida non è sopravvissuta alla simulazione di gara. Così ho scelto le mescole più dure sia all’anteriore che al posteriore. Lorenzo e i piloti Ducati hanno preferito la gomma posteriore morbida. Ho pensato che si sarebbero usurate negli ultimi giri, ma non è stato così. Erano ancora più veloci”.

Infine ha commentato il suo sorpasso su Valentino Rossi, dopo tutte le polemiche scoppiate negli ultimi mesi: “Quando ho passato ho pensato ‘speriamo che non accada nulla”, ha detto Marc sorridendo. E’ stato un buon sorpasso e in fine sono stato in grado di tenerlo a bada, perché negli ultimi giri Valentino è andato davvero bene”.