MotoGP, Danilo Petrucci si opera: “Cedo la moto a Stoner”

Casey Stoner
Casey Stoner (©Getty Images)

Il sogno di rivedere Casey Stoner lottare contro Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo potrebbe avverarsi fra poco più di dieci giorni, quando prenderà il via il GP di Austin. Molto dipenderà dalle condizioni fisiche di Danilo Petrucci che ha dovuto dare forfait al termine delle prove libere a Losail, ma il pilota umbro ha concesso la sua ‘benedizione’.

In questi giorni Stoner è stato molto vicino a Petrux, sia nell’elargire consigli sia moralmente per digerire l’infortunio che lo costringerà ad assistere alla gara dai box. “Se proprio qualcuno si deve prendere la mia moto che sia allora Stoner. Mi è stato parecchio vicino in queste ore. Sarei contento per la mia squadra, che ha lavorato tanto e magari potremmo anche imparare qualcosa da un campione del mondo”, ha detto il pilota umbro come riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’.

Dopo la caduta a Phillip Island nel corso dei test ufficiali IRTA Danilo Petrucci è stato operato immediatamente a Melbourne, ha tentato il miracoloso ritorno in pista, ma fose la situazione è stata solo peggiorata. Domani dovrà operarsi un’altra volta a Modena e il rientro è previsto non prima di Jerez, quindi salterà Texas e Argentina. Il boss del team Pramac, Paolo Campinoti, sta cercando di convincere i vertici Ducati a farlo sostituire da Casey Stoner.

“Credetemi: non gliene abbiamo ancora parlato, né abbiamo intenzione di farlo nell’immediato – ha confessato Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati Corse -. Lunedì e martedì Casey girerà qui prima con la GP15 e poi con la Desmosedici, vediamo quali saranno le sue sensazioni e se avrà voglia di lanciarsi in questa avventura”. A frenare l’ex campione australiano potrebbe essere il fatto di non essere vincolato con il team satellite e di non poter avere la Ducati ufficiale di quest’anno, bensì la GP15 dell’anno scorso. Adesso la decisione finale spetta a Stoner.