F1, Vettel: “Partenza perfetta, tutto storto dopo la bandiera rossa”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Gara sfortunata per la Ferrari, podio amaro per Sebastian Vettel che dopo aver bruciato le Mercedes alla partenza si è ritrovato a dover inseguire, complice una bandiera rossa che ha annullato il vantaggio. Kimi Raikkonen si è dovuto ritirare per un problema alla monoposto che al rientro ai box ha subito un principio d’incendio. Ma una cosa sembra certa: la Rossa di Maranello quest’anno sarà protagonista.

Il terzo posto di Vettel non soddisfa pienamente le aspettative di team e tifosi, ma stavolta la sfortuna, ul problema al pit stop e il “lungo” negli ultimi giri ha peggiorato la situazione. “Siamo partiti bene – ha spiegato Maurizio Arrivabene a Sky – avevamo 12 secondi di vantaggio, fate i vostri conti, peccato. Abbiamo provato una strategia più aggressiva, col senno di poi avremmo potuto cambiare, ma insomma ci siamo e questa è la cosa più importante”.

Sebastian Vettel non può essere soddisfatto del gradino più basso del podio, era primo sino all’incidente di Alonso… “Ci ho provato, la partenza era stata perfetta, tutto stava andando come volevo, ma poi con la bandiera rossa è andato tutto storto”, ha detto il pilota tedesco. “Abbiamo usato una strategia più aggressiva e non ha funzionato, loro hanno usato la mescola media per andare fino in fondo”.

Gara da dimenticare per Kimi Raikkonen che alla partenza era scattato in seconda posizione, ma dopo l’incidente dell’ex compagno di squadra tutto è andato per il verso sbagliato e la Ferrari SF16-H ha dato segni di instabilità: “Non credo sia stato un problema al motore – ha affermato il finlandese -, ci sarà stata un’altra causa, lo stabiliremo con il team. Un episodio sfortunato. Sapevamo che non saremmo stati troppo lontani, in gara andiamo forti, abbiamo la velocità ma bisogna anche concludere la gara. C’è ancora lavoro da fare dobbiamo mettere le cose al posto giusto”.