MotoGP, Valentino Rossi: “E’ importante partire davanti”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi accusa qualche problema nel venerdì di prove libere sul circuito di Losail, dove chiude la giornata al 7° posto con un gap di mezzo secondo dal best lap di Andrea Iannone. In vista delle qualifiche di domani il Dottore e il suo team possono apportare delle correzioni sul set-up della YZR-M1 e tentare di dare l’assalto alla prima fila.

Nel week-end assisteremo ad una battaglia serrata per il podio, dove le Yamaha hanno confermato di avere una moto quasi perfetta, ma Honda e Ducati hanno compiuto grossi passi avanti e sono in lizza per le posizioni che contano, senza dimenticare che Maverick Vinales e Scott Redding potrebbero rivelarsi le grandi sorprese di questa stagione.

“Oggi è stata un po’ più difficile, soprattutto nelle prove libere 2 – ha commentato Valentino Rossi -. Abbiamo provato qualcosa di diverso, ma ci aspettavamo che la gomma lavorasse diversamente. Purtroppo non ha funzionato, non mi piaceva, così abbiamo dovuto tornare e abbiamo lavorato molto sulla moto. Prove libere 3 è stato un po’ più positivo per me. Purtroppo ho avuto un problema con la mia prima moto con il motore, così abbiamo dovuto cambiare moto, ma con la seconda moto mi sentivo bene”.

“Ho avuto un buon passo, in particolare con le gomme medie sulla parte posteriore e penso che siamo abbastanza competitivi – ha aggiunto il campione di Tavullia -. Dopo di che abbiamo messo su una gomma più morbida, ma non ero in grado di fare il giro perfetto quindi questo significa che non siamo OK con l’ambiente e abbiamo del lavoro da fare, ma siamo tra i primi dieci, questo è importante . Abbiamo Prove Libere 4 domani per migliorare l’impostazione e per migliorare la moto, perché sarà molto importante partire davanti e non troppo indietro, se no le cose diventano molto difficili”.

Qualche difficoltà di troppo anche per Jorge Lorenzo sebbene sia riuscito a conquistare la seconda posizione nella FP3: “Nella sessione di prove del mattino c’era un po’ di vento e abbiamo faticato molto per essere competitivi rispetto agli altri piloti, sembrava che il vento li abbia colpiti di meno. In serata, soprattutto negli ultimi giri, non c’era vento e siamo stati in grado di essere competitivi e provare diversi pneumatici. Infine abbiamo un’idea di quale mescola sia migliore per la gara, ma vorrei migliorare il mio ritmo un po’ di più. Siamo nel gruppo di testa, ma mi piacerebbe avere un vantaggio – ha concluso il maiorchino della Yamaha -. Vediamo cosa possiamo fare domani prima delle qualifiche”.