Ferrari 488 GT3: debutto coi fiocchi a Melbourne

 Ferrari 488 GT3 (foto Twitter)
Ferrari 488 GT3 (foto Twitter)

 

E’ un debutto tutto australiano, quello della Ferrari 488 GT3. Il cammino della nuova sportiva da competizione del Cavallino Rampante è infatti partito da Melbourne. L’obiettivo, decisamente ambizioso, è quello di scrivere un nuovo capitolo nella storia delle competizioni per Gran Turismo della Casa di Maranello.

 

Una nuova avventura

L’avventura sportiva della Ferrari 488 GT3 comincia dal tracciato di Albert Park di Melbourne, dove la Rossa si cimenterà nella seconda gara del Campionato Australiano GT, in contemporanea con l’apertura stagionale del nuovo campionato di Formula 1.

A guidarla in quest’importante appuntamento saranno il pilota Andrea Montermini e il danese Benny Simonsen (la gestione dell’evento è affidata alla squadra Vicious Rumor Racing). La performante supercar del Cavallino Rampante ha un “ottimo potenziale”, ha assicurato il pilota di Sassuolo, visibilmente em ozionato, e “sarà tra le protagoniste assolute del Gran Turismo mondiale”.

Già nelle prossime ore, con fase di qualifiche in giornata, e nelle quattro gare che si disputeranno di qui al 20 marzo, si acquisiranno le prime, preziose informazioni, su cui poi lavorare per migliorare ulteriormente le performance della spumeggiante vettura.

Vale la pena di ricordare che la Ferrari 488 GT3 è anche frutto della preziosa collaborazione con Andrea Bertolini, Olivier Beretta e Giancarlo Fisichella e altri illustri nomi dell’automobilismo internazionale. Da questa importante sinergia di forze è nato un gioiellino con telaio in alluminio e struttura di sicurezza in acciaio, che tutela il pilota in caso di urti violenti, con un’aerodinamica affinata e arricchita da uno spoiler frontale ben pronunciato, un sofisticato diffusore nella zona posteriore e un’ala regolabile in funzione delle esigenze del pilota e del tipo di circuito. Ultimo, ma non certo per importanza, il propulsore turbo V8 da 3.9 litri, capace di sprigionare una potenza di 550 CV, nel rispetto dei limiti previsti dalle regolamentazioni della Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA).