F1, Sebastian Vettel: “Giornata inutile, c’è poco da imparare”

Sebastian Vettel a Melbourne
Sebastian Vettel (©Getty Images)

La prima giornata di Prove Libere del GP d’Australia 2016 vede la pioggia e il vento come protagonisti. Sebastian Vettel al mattino non ha effettuato nessun giro cronometrato, nonostante sia stato il primo a scendere sul circuito dell’Albert Park di Melbourne, mentre al pomeriggio ha messo a segno 7 giri chiudendo all’ottavo posto, mentre Kimi Raikkonen è 3°.

Il maltempo australiano ha ostacolato il primo confronto diretto tra Mercedes e Ferrari, ma è solo questione di ore visto che per domenica è previsto bel tempo. I piloti si sono limitati a una verifica dei sistemi ed effettuando pochi giri su gomme intermedie. “Oggi non c’era nulla da imparare”, ha commentato a caldo Sebastian Vettel. “Abbiamo appena appreso che la macchina funziona bene ed offre una grande sensazione. Ora il sole splende, in precedenza pioveva, le condizioni sono cambiate costantemente”.

La prudenza non è mai troppa in certe condizioni, basti vedere quanto successo a Nico Rosberg che nelle Prove Libere 2 si è schiantato contro un muro in curva 7, danneggiando in maniera seria la sua monoposto e rientrando anzitempo ai box. “Quando la pista dell’Albert Park è bagnata qui è sempre molto scivolosa – ha sottolineato il pilota tedesco del team Ferrari – Ogni volta che ho voluto guidare un giro cronometrato, ha cominciato a piovere di nuovo e io ero con le gomme sbagliate. Pertanto non c’è nulla da mostrare dopo la seconda sessione”.

Soprattutto in considerazione del fatto che domenica ci sarà sole e bel tempo, quindi a nulla serviranno le gomme da bagnato con cui hanno girato oggi. Domani inoltre ci sarà l’esordio delle nuove qualifiche: “Sulla carta, dovrebbe essere chiaro. Come sarà in realtà vedremo. Il sistema è nuovo, questo è un passo verso l’ignoto per tutti – ha concluso Sebastian Vettel -. Siamo entusiasti di vedere come saranno”. L’appuntamento con le qualifiche è per sabato mattina alle 7:00 ora italiana.