Superbike GP Thailandia, Gara2: tempi e ordine di arrivo

Tom Sykes
Tom Sykes (©Getty Images)

 

La seconda manche dell’appuntamento in Thailandia sul tracciato del Chang International Circuit ha visto, al termine di una combattutissima gara, Tom Sykes trionfare su Jonathan Rea.

Nella rivincita Superbike di Buriram Tom Sykes ha frenato la scalata del (quasi) onnipotente Jonathan Rea in un finale infuocato dalla rivalità tutta interna alla Kawasaki. “In pista non vale tutto, se sull’ultimo rettilineo non avessi frenato sarebbe finita come Rossi e Marquez in Argentina” ha accusato Rea al termina della prova, che lo ha lasciato “a bocca asciutta” dopo tre vittorie su tre.

Quando Rea ha tentato di mettere la testa avanti, Sykes ha evitato la disfatta con un paio di traiettorie “aggiustate”. Se la Superbike aveva bisogno di una dose aggiuntiva di rivalità, non c’è dubbio che la Gara2 gliela abbia fornita. Quanto allo sconfitto, può consolarsi con la sua posizione in classifica, che lo vede in vantaggio di 29 punti (cioè più di una gara) su Sykes.

Da segnalare nella cronaca di questo show elettrizzante il ritorno in auge della Ducati dopo la crisi del sabato, con un grandissimo Chaz Davies rimasto fino all’ultimo in agguato sul duo Kawasaki, mentre il compagno di squadra Davide Giugliano non riesce ad andare oltre la decima posizione. Se però la Rossa riuscirà nell’impresa di strappare il titolo ai giapponesi, è ancora tutto da vedere…

Quarto tempo per Michael Van Der Mark, che per la prima volta quest’anno è rimasto giù dal podio, seguito dal team mate Nicky Hayden che ha ottenuto una buona quinta posizione dopo il ritiro a cui è stato costretto ieri, in Gara1, per problemi elettrici. Dopo la coppia Honda ha chiuso Sylvain Guintoli, sesto in sella alla Yamaha R1.

Dietro al francese ha terminato la coppia del team Althea Racing, su BMW, con il debuttante Markus Reiterberger davanti a Jordi Torres, mentre in nona posizione ha concluso Lorenzo Savadori, che ha fatto un’ottima prestazione sulla Aprilia del team IodaRacing, rientrando nuovamente nella top ten. Matteo Baiocco, infine, ha siglato il tredicesimo crono sulla Ducati del team VFT Racing.

Superbike, GP Thailandia, Gara2: tempi e ordine di arrivo

1 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R
2 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 0.190
3 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing – Ducati Ducati 1199 Panigale R 0.314
4 M. VAN DER MARK NED Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 5.199
5 N. HAYDEN USA Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP 10.643
6 S. GUINTOLI FRA Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 13.068
7 M. REITERBERGER GER Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 14.481
8 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR 14.504
9 L. SAVADORI ITA IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 21.694
10 D. GIUGLIANO ITA Aruba.it Racing – Ducati Ducati 1199 Panigale R 23.794
11 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 27.205
12 R. RAMOS ESP Team GoEleven Kawasaki ZX-10R 32.309
13 M. BAIOCCO ITA VFT Racing Ducati 1199 Panigale R 36.672
14 A. DE ANGELIS RSM IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF 38.761
15 K. ABRAHAM CZE Milwaukee BMW BMW S1000 RR 39.789
16 J. BROOKES AUS Milwaukee BMW BMW S1000 RR 42.840
17 S. BARRIER FRA Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R 46.158
18 A. NAKCHAROENSRITHA Yamaha Thailand Racing Team Yamaha YZF R1 1’04.628
19 D. SCHMITTER SUI Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1’21.675
20 P. SEBESTYÉN HUN Team Tóth Yamaha YZF R1 1’21.687 1’37.872
21 S. KAEWJATURAPORN THA Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 1 giro 1’39.212
22 I. TÓTH HUN Team Tóth Yamaha YZF R1 1 giro 1’40.525
Ritirati:
A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1
X. FORÉS ESP Barni Racing Team Ducati 1199 Panigale R
S. AL SULAITI QAT Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R