Superbike GP Thailandia, Gara1: tempi e ordine di arrivo

Jonathan Rea
Jonathan Rea (©Getty Images)

Non avrà lo stesso appeal della MotoGP, ma nel campionato Superbike lo spettacolo in pista non manca mai. Se già nel Gran Premio d’Australia che aveva inaugurato il Mondiale 2016 non erano mancate le emozioni sulla pista di Phillip Island, anche nella prima manche dell’appuntamento in Thailandia sul tracciato del Chang International Circuit  è andata allo stesso modo.

A vincere sempre Jonathan Rea sulla Kawasaki, che ha trionfato in volata sul compagno-rivale Tom Sykes. Sul terzo gradino del podio un ottimo Michael van der Mark con una Honda molto competitiva in questo inizio di stagione e sicuramente una sorpresa fino a qui. Purtroppo per Nicky Hayden, l’altro hondista, è arrivato un ritiro a causa di un problema tecnico alla moto.

Giù dal podio la prima delle Ducati, quella guidata da Chaz Davis, il quale non ha dovuto faticare troppo dopo che il compagno Davide Giugliano si è steso a due giri dalla fine buttando via un buon risultato. Buonissimo quinto posto per la BMW di Markus Reiterberger, seguito dalle Yamaha di Alex Lowes e Sylvain Guintoli, autori di qualche errore di troppo. A chiudere la top ten le Aprilia di Alex De Angelis e Lorenzo Savadori. Domani Gara2 di questa tappa thailandese della Superbike.

 

Superbike, GP Thailandia, Gara1: tempi e ordine di arrivo

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 20 giri
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +0.222
3. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +9″623
4. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +17″167
5. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +18″894
6. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 +20″754
7. Sylvain Guintoli FRA PATA Crescent Yamaha R1 +24″221
8. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +31″064
9. Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 +34″348
10. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +34″479
11. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +37″013
12. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +41″113
13. Matteo Baiocco ITA VFT Ducati 1199R +44″369
14. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +45.053
15. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +51″939

16. Sylvain Barrier FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +54″341
17. Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R +1’06″541
18. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +1’09″530
19. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +1’40″904
20. Peter Sebestyen HUN Team Toth Yamaha R1 +1 lap
21. Sahustchai Kaewjaturaporn THAI Grillini Kawasaki ZX-10R +1 giro
22. Imre Toth HUN Team Toth Yamaha R1 +1 giro
23. Anucha Nakcharoensri THA Yamaha Thailand R1 +3 giri