Bernie Ecclestone: “Spero che Ferrari lotti per il Mondiale”

Sebastian Vettel e Bernie Ecclestone
Sebastian Vettel e Bernie Ecclestone (©Getty Images)

Il futuro di Bernie Ecclestone passa anche per le mani della Ferrari e della Red Bull. I fan della Formula 1 si aspettano un Mondiale all’insegna dello spettacolo e un’altra stagione monotona all’insegna della Mercedes potrebbe causare un ulteriore allontanamento di interesse e interessi.

Ancora poco più di una settimana e il Circus torna in pista per il primo GP sul circuito di Melbourne. Si ricomincia con alcune novità al regolamento, come il taglio netto ai dialoghi via radio team e piloti, in attesa del nuovo format delle qualifiche che sarà in augurato in Spagna nel mese di maggio. Piccoli cambiamenti che potrebbero non bastare per rendere più attraente lo show, quindi molto dipenderà dai passi in avanti di Ferrari e Red Bull.

Dopo le due sessioni di test ufficiali al Montmelò la scuderia di Maranello è risultata quasi sempre la più veloce, ma i buoni propositi sono in attesa di conferma. Sarà inoltre il Mondiale di F1 più lungo della storia con i suoi 21 GP. “La linea di fondo è semplice, spero che la Ferrari tornerà al punto in cui la Ferrari dovrebbe essere, che sia una bella sfida per il campionato del mondo di F1 e che sia lo stesso per la Red Bull”, ha detto Bernie Ecclestone ad Autosport.com.

Nel 2015 Sebastian Vettel ha dimostrato di poter insidiare il primato delle Frecce d’Argento, ma alla monoposto mancava ancora qualcosa che i tecnici potrebbero aver trovato nel corso della pausa invernale: “Dipende tutto da come si comporterà la Ferrari, se dimostreranno che possono vincere il campionato o se – purtroppo o per fortuna a seconda dei punti di vista – Mercedes dominerà di nuovo”. In tal caso non resta che augurarsi una frenetica sfida tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton: “Dopo le tre vittorie nel finale della scorsa stagione Rosberg sembra essere in forma – ha aggiunto il patron del Circus -. Se quei due si sfideranno sarà un bene”.